Dopo anni trascorsi tra incertezze e illusorie promesse, oggi per gli ex dipendenti della Fiera di Messina si apre uno spiraglio importante“, così il deputato regionale di Alternativa Popolare, onorevole Nino Germanà.

nino germanà

nino germanà

“Sono lieto di comunicare che è stata approvata ieri i a Palermo la mia proposta, un emendamento teso a mantenere, per quei lavoratori che facevano parte dell’organico dell’ente oggi soppresso e in stato di liquidazione, il trattamento economico fondamentale ed accessorio limitatamente alle voci fisse e continuative corrisposto fino al momento del trasferimento. E’ stato altresì accordato, come da me suggerito, si provveda a ripristinare la situazione del loro inquadramento previdenziale.
Fiera di MessinaUna boccata di ossigeno a quei lavoratori che hanno tenuto il fiato sospeso in tutto questo tempo senza ricevere risposte concrete sul proprio futuro. A queste persone si consente di poter tornare ad immaginare il futuro con qualche paura in meno e qualche certezza in più. Il che, rappresenta uno dei diritti, quello alla fiducia nel domani, del quale la politica deve assolutamente farsi garante”, conclude Germanà, firmatario insieme al presidente Vincenzo Vinciullo, della modifica al disegno sulle disposizioni programmatiche e correttive per l’anno in corso che adesso passerà al vaglio dell’aula.