Via Archimede Sperone davanti l’ingresso della Coop. Città del Sole 81: sempre la solita storia.
Questa griglia delle acque bianche è stata sistemata circa due mesi fa dopo una lunga attesa durata sei mesi. Da oggi questo è lo scenario. La griglia caduta all’interno, un lavoro probabilmente fatto male. Subito la recinzione per scongiurare pericoli. Perché non è possibile trovare una soluzione duratura?
E’ cosi complicato?

Ma guardando bene all’interno, con grande stupore, è possibile scorgere il tubo della rete acque bianche.
Quindi a Sperone nella Via Archimede esiste una condotta acque bianche. Perché si interrompe all’incrocio con la Via Eugenio Montale?
E’ cosi complicato prolungare una linea già esistente?
Toppe domande alle quali non mi so dare delle risposte.

Attendo fiducioso che le dia la nuova direzione AMAM e il Dipartimento Lavori Pubblici che tra il 2016 e il 2017 hanno battuto il record di interventi in questo tratto di strada ormai famoso non per il nome che porta ma per le innumerevoli segnalazioni.

Massimo Costanzo, consigliere della VI municipalità

*****
(NdR): Certo, accorre avere fiducia e fidarsi delle “buone intenzioni” degli Amministratori: ma le vie dell’inferno sono lastricate da “buone intenzioni” !