Da oggi Messinawebtv cambia

Per la verità cambia il logo che assume l’aspetto che vedete in basso sulla mia sinistra.
Cambia perché implementa i servizi.

Il primo nuovo servizio, ne seguiranno altri, è lo streaming (al momento limitato ai soli pc) che potete osservare sotto la testata; si tratta della messa in onda di un palinsesto, per ora limitato a 3/4 ore, con i servizi più interessanti del momento ed una coda per i ricordi.
Questa è una città senza Memoria e ci è sembrato utile fornirvi ogni giorno un piccolo ricordo di fatti, avvenimenti, personaggi. Manderemo in onda servizi di uno, due, sei anni fa, perché la memoria, di fatti e persone, è importante.

Nella nostra Messina molti errori li abbiamo commessi per mancanza di memoria, perché non ricordavamo o non ci facevano ricordare ….

Abbiamo già sperimentato con successo e spero che possa aumentare la collaborazione con gli amici di vocedipopolo: ottimi operatori dell’informazione ma soprattutto ottime persone.

Ciascuno continuerà ad operare nella propria autonomia ma svilupperemo sinergie sino dove sarà possibile, fin dove saremo capaci. Con altruismo e lealtà.

Messinawebtv cambia , cambia in alcuni contenuti e nell’spetto grafico, ma non cambia linea editoriale.

Ci accusano di essere di parte e quindi non obiettivi.
Si, siamo di parte!
Sin dal novembre 2004 abbiamo fatto una scelta: stare dalla parte dei cittadini, quindi siamo di parte.

Un nostro slogan della prima ora fu “dare voce a chi voce non ha” e negli oltre 11 anni di vita Messinawebtv ha sempre cercato di essere coerente con questo impegno.
La stampa deve essere il “cane da guardia” per i cittadini nei confronti di chi esercita un potere e quando chi gestisce il potere fa una cosa giusta più che tesserne le lodi occorre guardare alla cosa successiva.

Si, siamo di parte.
Non ci limitiamo a raccontare i fatti, non ci limitiamo a dare spazio a tutte le opinioni senza discriminare, ma rivendichiamo anche il diritto-dovere di fornire la nostra versione, di dire la nostra.

La neutralità non esiste. Chi vi dice di essere imparziale mente, o per ingenuità o perché difende interessi che non devono vedere la luce del sole.

Dare risalto ad un argomento invece che ad un altro non è mai un caso, è sempre una scelta e chi sceglie non può essere neutrale.

Siamo di parte, dalla vostra parte, ed è per questo che non esitiamo a criticare anche persone che abbiamo sostenuto quando pensiamo che esse sbagliano.

Questa autonomia ovviamente ha un costo, ha un costo in visibilità, ha un costo finanziario, ma nessun costo è mai troppo alto di fronte il fatto di non essere ricattabili, di essere liberi, di non dovere dire grazie a nessuno se non ai nostri lettori.