Cinque novità nel Messina rispetto a Palmi.
Modica getta subito nella mischia l’estremo difensore Rinaldi, rimette Polito terzino insieme a Lia e al centro della difesa c’è Bucca insieme a Manetta. Migliorini torna dal primo minuto, Pezzella torna in panchina, mentre in avanti spazio al tridente formato da Cocuzza (in panchina a Palmi) con Ragosta e Rosafio.

Ospiti già in vantaggio dopo appena dieci minuti di gioco′ con un colpo di testa di Zappalà da corner. Il Messina prova subito a reagire ma Serenari salva su Cocuzza.

Al 18′ tiro cross di Lavrendi che si stampa sulla traversa con Serenari che mette in angolo.
Ospiti in contropiede ma Bruno con un pallonetto mette di poco a lato.
Il secondo tempo
si apre col raddoppio degli ospiti: azione manovrata dai giocatori della Sancataldese, palla sul secondo palo per Carrozzo che fa 2-0 facilmente.
Il Messina cerca di reagire ma alla fine non si dimostra incisivo.
Alla mezz’ora occasione buona per Dezai che però manda a lato da buona posizione. Al 38′ è lo stesso ex Siracusa a riaprirla. Ma poi il Messina si spegne e non riesce a creare azioni pericolose in area avversaria

Messina-Sancataldese 1-2

Marcatori: 10′ pt Zappalà (S), 2′ st Carrozzo (S), 38′ st Dezai (M).

Messina: Rinaldi, Lia, Polito (15′ st Cozzolino), Migliorini (45′ st Pezzella), Manetta, Bucca, Rosafio, Maiorano (45′ st Bossa), Lavrendi (10′ st Mascari), Cocuzza, Ragosta (27′ st Dezai). A disp. Meo, Cassaro, Tricamo, Balsamà, Pezzella. Allenatore: Giacomo Modica.

Sancataldese: Serenari, Tosto, Fragapane, Calabrese, Di Marco, Zappalà, Bruno, Sessa, Sicurella (41′ st Raimondi), Sciacca (1′ st Ouattara), Carrozzo (24′ st Costanzo). A disp. Letizia, Alba, Giarrusso, Galletti, Pignatone, Maniscalchi. Allenatore: Rosario Marcenò.

Arbitro: Valentina Garoffolo di Vibo Valentia.

Assistenti: Luigi Benedetto e Roberto Basile di Crotone.

Ammoniti: 46′ st Tosto (S).