Si sono imposti questa mattina a Lipari Giuseppe Del Priore (Dinamo Sport) e Valentina Gualandi (Pontelungo Bologna), che hanno bissato, così, i successi ottenuti nella gara d’apertura.
I 120 partecipanti della manifestazione nazionale FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Europa assieme alla Mediterranea Trekking, hanno vissuto il primo spostamento via mare.

Valentina Gualandi

Valentina Gualandi

Il secondo appuntamento in calendario del “16° Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie” ha proposto oggi delle importanti conferme. Si sono imposti, infatti, questa mattina a Lipari Giuseppe Del Priore (Dinamo Sport) e Valentina Gualandi (Pontelungo Bologna), che hanno bissato, così, i successi ottenuti nella gara d’apertura. I 120 partecipanti della manifestazione nazionale FIDAL, organizzata dalla Polisportiva Europa assieme alla Mediterranea Trekking, hanno vissuto il primo spostamento via mare, quello da Vulcano appunto a Lipari. L’Acquacalda-Canneto di 6.3 km ha visto Del Priore proiettarsi subito in testa al gruppo, non concedendo poi repliche agli avversari.

Giuseppe Del Priore

Giuseppe Del Priore

La sua eccellente prova è terminata a braccia alzate con il tempo di 21’09”. Dopo 21”, è giunto al traguardo Flavio Monteruccioli (Avis Castel San Pietro), che ha battuto in volata Davide Boroni (San Rocchino). Quarto l’australiano Tony Russo, quinto Emanuele Marchi (Villanuova ‘70), sesto Luigi Guidetti (Corradini Rubiera), settimo Fausto Barbieri (Gabbi Bologna) e ottavo Valerio Facciolo dell’Euroatletica 2002.
Tra le donne, irresistibile la progressione della Gualandi, che ha chiuso solitaria in 26’36”. Piazza d’onore per Meri Mucci (Castello Firenze), attardata di 19”. Terzo gradino del podio per Paola Zaghi della Zeloforamagno. A seguire sono arrivate: Eva Neznama (Villanuova ’70), Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), Francesca Colafati (Fidippide Messina), Roberta Ponticelli (Podistica Torino) e Federica Dragoni (Cesena Road Runners). Posizioni invariate sia nella classifica generale maschile che femminile.
Ha presenziato alla corsa e alla successiva premiazione l’Assessore allo Sport del Comune di Lipari Ersilia Pajno, che si è detta entusiasta di questo evento sportivo-turistico: “Il Giro rappresenta ormai per noi un momento atteso tutto l’anno, che regala ottimi risultati sia dal punto di vista agonistico che di presenze alle Eolie. E’ diventato, inoltre, uno strumento prezioso per far conoscere il territorio. Il periodo è, infine, ideale per godersi a pieno le bellezze paesaggistiche”.
Il programma prevede domani (mercoledì 7 settembre, ndr) il temuto “tappone” di Salina, che va da Rinella a Santa Marina Salina. Una competizione di ben 14.5 km tecnicamente dura e selettiva. Molti dei verdetti verranno pronunciati, quindi, proprio sulle strade di Salina, dove sono possibili sostanziali cambiamenti in graduatoria.