ll Messina fa la partita ma senza realizzare, come quando al 20′ Rosafio tocca per Yeboah all’altezza del dischetto, provvidenziale l’anticipo di Albanese. Anche due minuti dopo il Portici si salva grazie ad una serie di rimpalli fortunosi in area, dopo il tiro-cross di Lia e la scivolata di Cocuzza.

Al 27′, il Portici sfonda sulla destra, cross basso in mezzo, salva Bruno. Passa un minuto e l’arbitro fischia un rigore molto discutibile: Cassaro sembra prendere il pallone nel contrasto con Murolo ma Giaccaglia indica il dischetto. Meo si stende alla sua destra e para .

Il Messina, sull’altro fronte, sbaglia l’ultimo tocco, Sorrentino interviene per ben due volte.

Al 76′ arriva il vantaggio del Messina: buono l’assist di Bettini per il neo entrato Ragosta, che rientra sul destro e la piazza lì dove Sorrentino non arriva. Peloritani vicini al raddoppio all’85’: Mascari supera anche Sorrentino ma un difensore salva sulla linea di porta.

Dopo sei lunghi minuti di recupero la Curva esplode in un urlo liberatorio: il Messina si porta ad otto punti dalla zona play-off, la rincorsa continua.

Tra gli eroi del match anche il portiere Federico Meo, straordinario a respingere nel primo tempo un calcio di rigore battuto dal campano Murolo
MESSINA 1 – PORTICI 0
MARCATORE Ragosta al 31’s.t.

MESSINA (4-3-3): Meo; Bruno, Manetta (Bettini dasl 17′ s.t.), Cassaro, Cozzolino; Lavrendi, Bossa (Balsamà dal 42′ s.t.), Lia; Rosafio , Yeboah (Mascari dal 25′ s.t.), Cocuzza (Ragosta dal 25′ s.t.). (Rinaldi, Polito, Iudicelli, Migliorini, Granado). All. Modica.

PORTICI (4-4-2): Sorrentino; De Magistris, Russo, Albanese, Boussaada; Varriale, Fontanarosa (Konate dal 39′ s.t.), Di Pietro, Sandu; Murolo (Maggio dal 23′ s.t.), De Filippo (Pandolfi dal 17′ s.t.). (Montella, Nocerino, Montouri, Visone, Mambella, Imbimbo). All. Scotto.

ARBITRO Sig. Giaccaglia di Jesi
NOTE Ammoniti Di Pietro, Albanese, Espulsi Corner 9-4 Recupero 1′ e 6′.