25 anni fa moriva Massimo Trosi, l’attore dalla battuta sarcastica e genuina che nessuno ha saputo raggiungere, inimitabile genio della comicità sana, genuina, naturale e agrodolce del panorama italiano.

In questa situazione Istituzioni virtuose come le ex provincie (ed i loro dipendenti) corrono verso il baratro: in questo De Luca non ha torto.
Ma alla cattiva politica di quelli che da sempre sono stati i suoi amici ed alleati ci sta lo sciopero della fame, ci sta il barricarsi nei propri uffici per dare un segnale ed alzare il tono della contrapposizione ma non ci sta il “teatrino”; crediamo che sia fuori dal mondo il chiudere gli uffici, come il bambino che si porta via il pallone…

La chiusura degli uffici comportano solo danni ai cittadini, non rispetta la dignità dei lavoratori, non fa risparmiare l’Ente e preannuncia un possibile reato: interruzione di pubblico servizio.

È stata presentata oggi nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca la monografia dal titolo “Il Maestro Saro Leonardi, scultore messinese. 1876 – 1968”, realizzata dagli studenti della sezione 3A dell’indirizzo Artistico del Liceo Seguenza.

Operazione Equilibri: i tentacoli della mafia catanese sopra la provincia di Roma

Sanità: Il messinese Massimo Trimarchi scelto per rappresentare l’Italia a Pechino alla 22esima edizione del Congresso Mondiale di Onde d’Urto ISMST grazie ad un caso clinico unico al mondo

Sequestrata maxi discarica in area sottoposta a vincolo paesaggistico in località Muraglia di Comiso.