Conclusasi con successo la seconda edizone della Giornata dell’informazione Sanitaria promossa dal III quartiere, dall’Ass. Donare è vita, dall’ A. O. U. Policlinico di Messina in sinergia con la Brigata Meccanizzata Aosta dell’esercito italiano e col patrocinio del Comune.

Ieri il Teatro Antico di Taormina, a conclusione delle celebrazioni per la ricorrenza del 205° anniversario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, ha ospitato la Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia, arricchita con elementi della Banda Musicale della Brigata Meccanizzata “Aosta”, per un concerto di beneficenza

LabDem Messina: Dopo le vicende che ormai da troppo tempo caratterizzano negativamente Messina sul piano della gestione degli impianti sportivi e dei deludenti risultati, per non parlare dell’insoddisfacente politica che continua a non offrire una chiara prospettiva di sviluppo alla Città, riteniamo doveroso esprimere il nostro sostegno agli sportivi messinesi ed a chi si sta spendendo per sollecitare soluzioni al problema

La mostra inaugurata venerdì 7 giugno 2019, nel foyer del Teatro Vittorio Emanuele, è la personale di Carmelo Garigali, artista messinese che ritorna, dopo un lungo periodo di assenza, ad esporre nella nostra Città. “Ritorno alla vita” è il titolo dell’esposizione, che si affianca al motto “L’arte di esistere con l’arte”, che accompagna la brochure.

Il Consorzio Autostrade Siciliane discrimina i lavoratori

Da Napoli l’incontro sulla condizione dei giovani nel mercato del lavoro e le pratiche innovative di economia circolare.
Ai nostri microfoni Luca Brivio, Direttore Comunicazione CONAI – Consorzio Nazionale Imballaggi;
da Rovereto il progetto “Raeecyclo” nato dal concorso E-mining school con lo scopo di sensibilizzare i giovani riguardo il riuso, il riparo e il riciclo dei RAEE, apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Messina: libera ed accogliente

Pride dello Stretto: una festa per i Diritti

Nonostante le alterne vicende che si sono susseguite in questi mesi, ieri Messina ha fatto “Largo all’orgoglio” e il merito spetta al comitato organizzatore del primo “Pride dello Stretto”, che a questo slogan ha affidato il compito di sensibilizzare sui diritti civili e umani della comunità LGBT.