Le lotte frontali delle federazioni sindacali autonome contro l’ex direzione ATM sono note a tutti, ma la cappa di omertà che vigeva in quella fase impediva di far trapelare all’esterno le difficoltà nello svolgere l’attività sindacale con un’azienda che puniva il dissenso e dialogava solo con le controparti “gradite”

A 35 anni dalla sua tragica morte lo vogliamo ricordare così, con la convinzione che se sulla “questione morale”, da lui individuata e posta in modo insistente, i politici italiani, a partire anche da molti dirigenti del PCI, avessero riflettuto e non lo avessero isolato oggi l’Italia sarebbe stata diversa.

A 1 anno dall’elezione del sindaco De Luca e dopo le nuove dinamiche politiche venute fuori dalla campagna elettorale per le Europee, la città ha il diritto di sapere se l’Amministrazione De Luca abbia finalmente una maggioranza d’Aula stabile e consolidata!

Tratto in arresto a Bangkok nel marzo 2012, dopo una latitanza all’estero durata oltre venti anni, nel dicembre 2013 è stato estradato in Italia per scontare la pena irrogatagli.
Attualmente, è in affidamento ai servizi sociali.