Pertanto la Giunta non intende arrogarsi poteri che non le competono, e per questo si è limitata a recepire una legittima istanza presentata dai propri concittadini, rimettendo ogni decisione alla valutazione superiore del Civico Consesso affinché, esercitando il suo mandato rappresentativo, si esprima con giudizio e coscienza

Parlando di “Desertificazione e Cambiamenti Climatici” con Bernardino Romano

Sì terranno a Messina presso l’azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico ” G. Martino ” sei giornate di corsi di aggiornamento teorico-pratico in ambito otorinolaringoiatrico e odontostomatologico promossi dal gruppo otologico Peloritano fondato dal prof. Francesco Galletti, direttore della U.O.C. di Otorinolaringoiatria .

Un clima irrespirabile, una condizione di non governabilità non più tollerabile. Il gruppo consiliare di Ora Messina prende le distanze dagli ultimi fatti occorsi in Consiglio, le diatribe sfociate in vere e proprie liti tra amministrazione e pubblico consesso non appartengono alla nostra visione di bene per la città. Messina non è governata.

FIADEL e OrSA chiedono la predisposizione della graduatoria secondo quanto previsto dalle delibere, perché soltanto così si consentirà la graduale stabilizzazione dei lavoratori, nel rispetto del piano finanziario e del fabbisogno del personale dell’Azienda Messina Social City

L’avvio ormai prossimo del servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta, ancora oggi caratterizzato da dubbi e di incertezze nei cittadini nonché negli amministratori di condominio, cioè nei soggetti chiamati a dare una corretta esecuzione alla procedura, evidenzia ancora una volta come questa Amministrazione non ami il dialogo ed il confronto con la città, arroccata com’è nelle proprie aprioristiche verità, incurante dei disagi che le stesse possono portare alla cittadinanza.

PD Messina: E’ vero, il sindaco Cateno De Luca ha ragione, non si governa una città senza maggioranza. La soluzione c’è: si dimetta visto che non è in grado di trovare una maggioranza, nonostante si sia schierato politicamente con il centrodestra

I finanzieri del G.I.C.O. del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo, all’esito di articolate indagini coordinate dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto di 4 persone, accusate di appartenere ad un’associazione per delinquere transnazionale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, alla tratta di esseri umani e allo sfruttamento della prostituzione di giovani donne provenienti dalla Nigeria.