La misura adottata scaturisce dagli accertamenti effettuati nei giorni scorsi all’interno della discoteca dagli operatori del Reparto Annona della Polizia Municipale

Reggio Calabria: la donna, facendosi scudo della sua professione e delle sue abitudini in termini di frequentazioni, era solita avvicinare e irretire persone psicologicamente deboli e incapaci di autodeterminarsi, spesso aventi alle spalle anche un vissuto difficile, al fine di sottrarre loro i propri beni

le squadre operative dei vigili del fuoco sono al lavoro a Terme di Vigliatore per l’incendio di un deposito all’aperto di bobine elettriche