Gli specialisti del 4° Reggimento genio guastatori di Palermo hanno ultimato lo sminamento del quinto corridoio attraverso la Blue Line: la linea del ritiro delle forze armate israeliane dal Sud del Libano, bonificando 2.000 m2 (prossimi ad 8 campi da tennis) di terreno da numerose mine antiuomo.

Per i genieri della Leonte 10 l’avvio delle operazioni di bonifica è iniziato il 1° agosto scorso. In meno di tre mesi, i due Mine clearance team dell’italian engineer battalion, composti dai militari del 4° Reggimento genio guastatori, sono riusciti a completare i lavori in cinque diversi siti, bonificando circa 2.000 m2 di terreno da numerose mine antiuomo.
E’ un importante risultato soprattutto se rapportato al ristretto lasso di tempo impiegato per completare le attività.
Il Generale De Cicco, comandante della Joint Task Force Lebanon – Sector West composta da militari della Brigata Meccanizzata “Aosta”, ha seguito da vicino le operazioni, e si è complimentato con i Guastatori dell’”Aosta” per i brillanti risultati ottenuti sul campo.
Le attività di demining condotte nel Sud del Libano da unità del Genio di diversi Paesi sono inserite nel più ampio progetto di UNIFIL, denominato Blue Line marking process, volto alla materializzazione sul terreno della Blue Line attraverso il posizionamento dei cosiddetti Blue Pillar.