Per il Goal 5: “Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze” ecco la videointervista alla coordinatrice del Gruppo di lavoro ASviS sul Goal 5, Rosanna Oliva de Conciliis (Rete per la parità)

Il Rapporto ASviS 2018 registra miglioramenti nel Goal 5 in Italia. Nonostante la recente flessione dell’indicatore sintetico, nel complesso aumenta la partecipazione delle donne nei luoghi decisionali economici e politici, anche se la presenza resta bassa. A livello territoriale, cresce la presenza femminile nella maggior parte dei Consigli regionali.

Nell’ultimo anno, la normativa italiana sull’uguaglianza di genere ha fatto consistenti passi in avanti, concentrandosi sul soccorso e l’assistenza alle donne vittime di violenza, la medicina di genere, le misure di conciliazione lavoro-famiglia e il congedo di paternità.

Secondo l’Alleanza è sul piano dell’attuazione che si osservano gravi ritardi e carenze. Servono più sforzi per superare gli stereotipi di genere, migliorare la salute sessuale e garantire il pieno rispetto dei diritti riproduttivi. Anche se sono aumentate le tutele contro la violenza sulle donne, occorre potenziare i centri antiviolenza e le case rifugio e introdurre, nella Legge sui crimini d’odio e la discriminazione, i reati legati al sessismo.