Presso l’Università del Washington, proprio in questi giorni, nel dipartimento di Scienze naturali, il botanico di fama internazionale Estella Leopold ha inaugurato il premio mondiale Cosmos che assegna al vincitore un premio di 500.000 dollari.
Premio cosmosAll’Expo del Giappone 90′ recentemente è stato annunciato l’oggetto del premio annuale. Quest’anno, la commissione composta da luminari e scienziati che accorrono da tutto il mondo e presieduta dal professor emerito Estella Leopold, ha scelto come tema per la concorrenza del premio: la coesistenza armoniosa tra la natura e l’umanità.
Gli americani hanno un culto innato per tutto ciò che attiene la natura. Amano abbellire la loro casa di piante e fiori che non devono mai mancare nei vasi al centro della tavola e se possibile scelgono le case che hanno il giardino tutt’intorno in modo che possano piantare alberi, dedicarsi alla coltura dei fiori e fare l’immancabile barbecue settimanale. Serve agli americani per respirare quel senso di libertà negato durante tutta la settimana dedicata esclusivamente al lavoro.
Ecco il motivo per cui si distendono sui prati inglesi curati personalmente e amano stare al contatto della natura. Bisogna dire che i tipi di concorsi aperti dal botanico Estella Leopold , presso gli americani hanno un enorme successo perchè il loro interesse non si limita a curare il giardino o ad abbellirlo. In occasione di questi concorsi, essi colgono l’occasione per partecipare a seminari che spiegano l’influenza della natura sull’uomo e come essa interferisce, e si sentono particolarmente attratti dalle lezioni tenute dai vari docenti. In occasione del bando di concorso del premio non vi partecipano solo persone comuni. Vi aderiscono anche importanti studiosi che hanno messo in campo nuove tecniche di coltivazione e contemporaneamente studi che sottoscrivono lo stretto rapporto tra la natura e l’uomo.
Inoltre è importante sottolineare che il premio abbastanza consistente di 500.000 dollari, fino ad ora, da qualsiasi vincitore ottenuto, è sempre stato investito in studi ed esperimenti che hanno allargato la conoscenza in questo campo ed hanno permesso a tanti studenti universitari di usufruire di borse di studio atte a sviluppare il sapere. Il professor Estella Leopold ha la benemerita età di 83 anni. Nella sua lunga vita si è occupato di ricerca in botanica e delle risorse forestali per oltre 60 anni, 35 dei quali presso l’Università del Washington.
E’ importante sottolineare che è stato anche direttore d’orchestra come a dire quanto stretto sia il rapporto tra la natura e l’arte. Nella sua relazione, al momento dell’apertura del premio, il professore ha voluto ribadire che l’università , attraverso i suoi studi ha aperto la strada all’uso di polline fossilizzato e di spore in Nord America ed ha posto il problema di come le piante e gli ecosistemi rispondono ai cambiamenti climatici.