Dopo il successo dei primi due Bike Tour nel Centro e nel Sud Italia (ndr con tappa anche a Messina nel 2016), anche quest’anno il Movimento per la Decrescita Felice si mette in viaggio: da venerdì 31 agosto a domenica 9 settembre 2018, da Roma a Napoli, passando per Velletri, San Felice Circeo, Sperlonga, Itri e Castel Volturno, per conoscere alcune tra le varie realtà italiane che, si battono per il cambiamento e al contempo diffondere un’idea diversa di viaggio e di futuro.

Viaggiare lento e a basso impatto ambientale, riscoprire antichi borghi, tradizioni, culture e colture, diffondere l’eco-turismo, la mobilità sostenibile, il viaggio come momento di conoscenza, incontro e scoperta, sono solo alcuni dei temi che si affronteranno durante questo cammino e di cui ci si farà promotori. Durante i chilometri percorsi si avrà la possibilità di ammirare bellissimi paesaggi, visitare piccoli borghi nascosti, incontrare persone del luogo e approfondire le conoscenze attraverso workshop, conferenze, aperitivi, letture e spettacoli teatrali.

Come da tradizione al fianco di MDF c’è Altri Mondi Bike Tour, una banda di artisti/ciclisti che gira l’Italia che cambia e che resiste, che risponde ai conflitti ambientali, che tutela le proprie bellezze naturali, che ogni giorno mette in campo buone pratiche e stili di vita sostenibili, ecologici e efficaci. Con l’energia fotovoltaica, eolica e dinamica prodotta dalle loro bici durante le tappe del viaggio Altri Mondi Bike Tour mette in scena uno spettacolo che racconta le storie sorprendenti ma scientifiche sulle strategie di sopravvivenza, sull’organizzazione sociale e sull’intelligenza del mondo delle piante, degli animali e sulle ipotesi di vita su altri pianeti.


Quest’anno a MDF e a AltriMondiBikeTour si è unita anche FIAB, onlus ambientalista che riunisce oltre 130 associazioni autonome locali, sparse in tutta Italia, con lo scopo di promuovere l’uso della bicicletta sia come mezzo di trasporto urbano che come forma di turismo ecologico e sostenibile, sociale e culturale.

Oltre a Fiab ci sarà anche ènostra, fornitore elettrico cooperativo, a finalità non lucrativa, che vende ai propri soci solo elettricità rinnovabile proveniente da impianti sostenibili, fotovoltaici, eolici e idroelettrici con garanzia d’origine, prediligendo realtà di produzione legate alle comunità locali e favorendo la crescita della quota di energia da fonti rinnovabili.

E poi ancora: l’Alveare che dice Sì! un progetto di filiera corta basato sull’economia partecipativa in cui si privilegia l’incontro tra consumatori responsabili e produttori informati, al fine di ridurre al minimo gli sprechi e favorire scambi diretti, prodotti locali, entrate dignitose per chi produce, prodotti di qualità per chi acquista. Ma soprattutto: rapporti di conoscenza e fiducia.

Infine Magnalonga, l’evento “a due ruote”, organizzato ormai da dieci anni dal circolo Legambiente Mondi Possibili e dall’Associazione di Promozione Sociale Tavola Rotonda, è stato il primo a combinare tematiche ambientali (mobilità sostenibile, ciclo-turismo, riduzione dei rifiuti) a quelle legate a cibo e sana alimentazione (degustazioni biologiche e a km0, filiera corta). Oggi Magnalonga in bicicletta è inserita nel calendario degli appuntamenti bike friendly di Roma Capitale e ogni anno vede la partecipazione di sempre più persone.

Insomma, più che partner si parla di amici, compagni di viaggio, in linea con tutto ciò che il Movimento della Decrescita Felice da sempre afferma e pratica: la consapevolezza che il cambiamento sia quotidiano e personale e che la rivoluzione più importante sia quella che ha inizio nelle proprie abitudini, negli stili di vita, nei consumi sobri e nel piacere della condivisione.