Conferenza stampa di presentazione stamani dell’evento10, 100, 1000 rapaci sul tuo orizzonte – La Magia dello Stretto di Messina“, organizzato dall’Associazione “Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus“. Nella Sala Ovale di Palazzo Zanca è stata illustrata alla stampa l’iniziativa che prevedrà uno stazionamento nel piazzale del Santuario di Dinnamare, in programma per domenica 5 maggio 2019 dalle ore 9:30 alle 11:30.

A esporre la manifestazione presenti oggi nei locali del Comune di Messina l’Ing. Francesco Cancellieri (Presidente CEA), Rosario Sardella di LIPU Italia, il Presidente della Pro Loco Il Casale del Faro Giuseppe Mancuso e il Magister del MASCI  Messina Letterio Brigandì ed il Cons. Nazionale ANISN prof. Antonino Rindone.

Sullo sfondo, i monti Peloritani con i suoi incantevoli scenari, ai più sconosciuti; quello scelto è il periodo migliore per fare osservazioni sullo Stretto: con il favore delle condizioni meteorologiche, nella stagione delle migrazioni si può assistere a passaggi anche di 1.000-5.000 rapaci in un giorno. Lo Stretto di Messina, al pari di quello di Gibilterra e del Bosforo, è punto di transito per milioni di uccelli migratori che, ogni primavera, partono dall’Africa sub-sahariana e, sorvolando terre e mari per oltre cinquemila chilometri, vanno a nidificare nel nord Europa. Tra le specie che sarà possibile scrutare all’orizzonte il Falco pecchiaiolo, il Falco di Palude e dal Nibbio bruno; non rari anche gli avvistamenti di Cicogne bianche e nere, Aquile Minori, Poiane delle Steppe, Albanelle Minori, Falchi pescatori e Bianconi.

Durante l’evento Rosario Sardella illustrerà ai partecipanti le modalità di migrazione nello Stretto di Messina e le peculiarità Storiche e Culturali del luogo. Previsto anche durante lo stazionamento un flash mob, con raduno tra i partecipanti delle “Vie Francigene di Sicilia” e “Vivi Montagna”.

La partecipazione, gratuita e volontaria, è sotto la propria responsabilità: i promotori della manifestazione si sollevano da qualsiasi responsabilità relativa alla partecipazione della stessa, con la quale si autorizza la pubblicazione di foto della propria immagine scattate durante l’evento. I minorenni che vorranno prendere parte all’iniziativa dovranno essere seguiti dai genitori.