Ecco l’appuntamento di ogni domenica con il TG della Sostenibilità dell’ ASviS, oggi: 
 in attesa del Global Climate Strike, primo sciopero internazionale per il clima programmato per il 15 marzo, migliaia di ragazzi in Europa ogni venerdì  Alla Camera dei Deputati l’incontro pubblico sulla Legge di bilancio “La politica italiana e l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.
A che punto siamo?” con la partecipazione del presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, e del capo del governo, Giuseppe Conte. Ai nostri microfoni il presidente dell’Alleanza, Pierluigi Stefanini e l’amministratore delegato dell’Enel Francesco Starace, in qualità di membro della multistakeholder platform sullo sviluppo sostenibile della Commissione europea, sul ruolo delle imprese per una società più sostenibile. Presentata anche un’indagine sulle percezioni e paure degli italiani nel “Decimo rapporto sulla sicurezza e l’insicurezza sociale in Italia e in Europa” a cura di Demos&Pi e Fondazione Unipolis. In un’infografica, alcuni dei punti salienti; dal destino dei ghiacciai a come affrontare un alluvione al Muse-Museo delle scienze di Trento una settimana all’insegna della scoperta, con iniziative per ragazzi e docenti. La parola a Michele Lanzinger, direttore del Muse; lo smaltimento dei rifiuti elettronici che troppo spesso finiscono in Africa nella rubrica Alta Sostenibilità, in onda tutte le settimane su Radio Radicale. Ne parlano Vannia Gava, sottosegretario all’Ambiente, Rossella Muroni, ecologista e deputata di Liberi e uguali e Marco Lucchini, segretario generale Fondazione Banco alimentare e Gruppo di lavoro sul Goal 12 dell’ASviS .  Buona visione!  

Saperne di più: 

L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) è nata il 3 febbraio del 2016, su iniziativa della Fondazione Unipolis e dell’Università di Roma “Tor Vergata”, per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e per mobilitarli allo scopo di realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile.

L’Alleanza riunisce attualmente oltre 200 tra le più importanti istituzioni e reti della società civile, quali:

  • associazioni rappresentative delle parti sociali (associazioni imprenditoriali, sindacali e del Terzo Settore);
  • reti di associazioni della società civile che riguardano specifici Obiettivi (salute, benessere economico, educazione, lavoro, qualità dell’ambiente, uguaglianza di genere, ecc.);
  • associazioni di enti territoriali;
  • università e centri di ricerca pubblici e privati, e le relative reti;
  • associazioni di soggetti attivi nei mondi della cultura e dell’informazione;
  • fondazioni e reti di fondazioni;
  • soggetti italiani appartenenti ad associazioni e reti internazionali attive sui temi dello sviluppo sostenibile.