Varata stamattina al cantiere Intermarine Rodriquez, alla presenza di Autorità religiose, civili e militari la seconda unità navale polifunzionale ad alta velocità commissionata dalla Marina Militare denominata “Tullio Tedeschi”.

Madrina del Varo la figlia dell’eroe Rosangela.
La Marina Militare ha affermato il Capo di Stato Maggiore della Marina Walter Girardelli intervenuto alla Cerimonia, si unisce a coloro che hanno scritto le più belle pagine di storia, agli eroi della ns. Marina e d’Italia. Capacità, mobilità, proiettabilita’degli incursori consentono alla Marina Militare, alla Difesa, allo strumento Interforze di porsi sempre in anticipo per risolvere minacce, rischi, incertezze e le sfide dei giorni nostri e quelle che si presenteranno in futuro.

Significativo l’intervento del Presidente società Intermarine s. P. A. dott. Antonino Parisi,  che con profondo orgoglio ha affermato come il realizzarsi a Messina di simili costruzioni dà fiducia ad un cantiere di elevato spessore e permeato  di profonda tradizione. L’unità Tullio Tedeschi è una eccellente sintesi della capacità tecnologica Intermarine di realizzare prodotti all’avanguardia nel mercato dei mezzi navali e dei pattugliatori.
Tullio Tedeschi a cui è intitolata l’unità navale era come si legge nella motivazione della medaglia d’oro al valor militare “uomo coraggioso e tenace”. Dopo la benedizione a cura di Don Andrea di Paola Cappellano della Marina Militare e la recita della preghiera del marinaio, il momento emozionante del varco dell’unità con la bottiglia che si infrange sulla prora.

Una giornata oggi che ha rappresentato una tappa fondamentale per il cantiere Intermarine che brinda al coronamento degli sforzi progettuali, costruttivi di tutta la struttura grazie alle maestranze interne ed esterne del cantiere.