Sesta edizione di “Una corsa per la vita”, una maratona di solidarietà che punta a sostenere la ricerca sulla fibrosi cistica.
Domenica 20 Settembre, nella piazza Santa Maria della Scala di Torregrotta, si svolgerà una manifestazione in ricordo di Dominga Trifirò e che serve anche per far conoscere una malattia, che per molti è sconosciuta.
Dominga aveva trent’anni, ha combattuto fino all’ultimo contro la Fibrosi ed era in attesa di trapianto ai polmoni; dal 24 Settembre 2010, giorno della sua morte, la Delegazione di Messina della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica diffonde la conoscenza della malattia e promuove la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica.
La fibrosi cistica è una malattia genetica, si eredita da madre o padre portatori sani che inconsapevolmente trasmettono il gene CFTR mutato. Le secrezioni di molti organi, negli affetti da fibrosi, risulta più densa e crea numerosi danni sia all’apparato respiratorio e spesso coinvolge anche il pancreas, il fegato o l’intestino.
L’unica speranza per coloro che hanno avuto in seguito un’insufficienza respiratoria irreversibile spesso è il trapianto polmonare.
“Una corsa per la vita”, dunque, avrà come fine quello di devolvere il ricavato alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus.
Domenica 20 settembre, in Piazza Santa Maria della Scala, a Scala Torregrotta, a partire dalle 16 sarà possibile iscriversi alla gara e alle 17 Don Francesco Cucinotta presiederà la celebrazione eucaristica.
Successivamente l’intervento del professor Giuseppe Magazzù del Policlinico di Messina. Alle 18 e 30 la corsa avrà inizio concludendo la serata con musica e ballo.