Non dovrebbe essere una notizia, ma a Messina anche l’ordinaria amministrazione è notizia !
Il presidente di Messinaservizi Giuseppe Lombardo, a fronte di una segnalazioni di poco tempa fa da parte del Consigiere Biancuzzo, ha fatto intervenire una squadro ed ha ritenuto opportuno rilasciare la dichiarazione che riportiamo integralmente.

Mario Biancuzzo

Nulla di strano se non fosse che avremmo preferito non leggere una parte del comunicato che potrebbe sembrare (ma sicuramente non lo è!) una provocazione o uno sfottò nei confronti di un Consigliere , Mario Biancuzzo, “rompiscatole” perchè da sempre, da prima che Messina conoscesse il signor Lombardo, impegnato a difesa del suo territorio, della sua città e di un vivere civile per i messinesi.

Il Comunicato:

“Abbiamo eseguito per l’ennesima volta pulizie straordinarie  sulla strada statale 113 da Ortoiuzzo a Mortelle, e oggi diversi operai di Messinaservizi Bene  Comune erano presenti con me sul territorio per bonificare l’area. Mi sembra invece, di non aver visto, forse perché  sprovvisto di occhiali o lenti,  il consigliere che avevamo invitato ad essere presente con noi per riferirci di presenza delle problematiche della zona”.

Lombardo

A  dirlo il presidente di Messinaservizi Giuseppe Lombardo che oggi era presente durante la bonifica della Strada statale 113. “Invitiamo nuovamente – prosegue Lombardo – i consiglieri di circoscrizione a denunciare i cittadini incivili che già da oggi pomeriggio potrebbero di nuovo abbandonare in strada materiale ingombrante o spazzatura, provocando sempre gli stessi , d’altronde problemi. Segnalare dopo quello che è evidente a tutti non serve a molto, si deve lavorare per la prevenzione. Da oggi comunque su nostra richiesta i vigili urbani intensificheranno i controlli sul territorio elevando multe ai residenti che non rispettano le norme. Il nostro auspicio è che i consiglieri di circoscrizione, possano contribuire a segnalare gli incivili che portano avanti questi comportamenti, diventando vere ‘sentinelle’ del territorio e aiutando anche la Messinaservizi nell’adempimento dei propri compiti istituzionali. Soprattutto per evitare di dover fare l’ennesima bonifica dopo qualche giorno perché alcuni cittadini indisturbati pensano che la strada sia una discarica pubblica”.