Villafranca Tirrena (ME) – Ancora in campo i volontari della Croce Rossa Italiana. Domenica scorsa, in una magnifica mattinata di sole a Villafranca cittadella della saluteTirrena (ME), in via “don Luigi Sturzo” di fronte la sede del Comune, è stata attivata, dalle 9 alle 12, la “Cittadella della Salute”, struttura polivalente della Croce Rossa Italiana a completa disposizione della cittadinanza. L’evento, fortemente voluto dalla dottoressa Francesca Stagno d’Alcontres, Commissario del Comitato Provinciale di Messina della Croce Rossa Italiana (C.R.I.), ha visto nutrita l’affluenza della popolazione. Un bilancio, dunque, positivo con oltre centocinquanta i pazienti sottoposti a visita medica e nove medici specialisti che, assistiti da personale qualificato del Corpo Militare, del cittadella della saluteCorpo delle Infermiere Volontarie e dei Volontari del Soccorso, si sono avvicendati negli ambulatori della “Cittadella”. Erano, infatti, presenti un analista (dott. Mauro Lo Piano), un ecografista (dott. Domenico La Rosa), una dentista (dott.sa Ketty Irrera), una psicologa della nutrizione (dott.sa Maria Giacobbe), un cardiologo (dott. Giovanni Costa), un senologo (dott. Carlo Trimboli), un urologo (dott. Salvatore Tigani), un ortopedico (dott. Giulio Santoro) ed un chirurgo plastico (dott. Antonio Cappiello). Particolarmente frequentato il laboratorio di analisi cliniche: mediante il prelievo del sangue saranno effettuate le analisi volte a rilevare i valori di glicemia, azotemia, colesterolo e Transaminasi (GOT-GPT). All’opera anche la componente “Donatori Sangue” del Comitato. Villafranca ha, infatti, rappresentato la terza tappa nell’anno 2010 per la campagna di sensibilizzazione per la donazione del sangue. cittadella della saluteE’ stata, infatti, promossa la donazione volontaria quale gesto importante e fondamentale per far sì che tante persone continuino a vivere o possano vivere meglio. Il Tenente Vincenzo Muscatello, ufficiale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e delegato di Protezione Civile del Comitato, ha curato l’organizzazione della struttura modulare, con lo schieramento di una tenda pneumatica, tre tende mod. 88, un’autoemoteca per la donazione del sangue, oltre agli automezzi necessari per il trasporto sia del personale che dei materiali. Un’affiatata squadra di volontari (Corpo Militare, Volontari del Soccorso e Pionieri) del Comitato ha provveduto all’allestimento e al funzionamento della “Cittadella”. Il Comitato Provinciale di Messina della cittadella della saluteCroce Rossa Italiana, una realtà della città dello Stretto, nel 2010 ha già attivato la “Cittadella della Salute” a Tortorici, il 31 gennaio, partecipato alla seconda edizione della “Notte della Cultura”, il 13 febbraio, con una serie di iniziative volte a riscoprire la storia della Croce Rossa Italiana nella città di Messina, e condotto, nei giorni 7 e 14 marzo, l’attività di “Monitoraggio della Salute” nel capoluogo peloritano.