A tu per tu con l’avv. Saverio Arena candidato alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine Avvocati di Messina

 

  • ricoprire un incarico all’interno del Consiglio dell’Ordine è e deve sempre essere una vocazione al servizio di tutta l’avvocatura e di tutti i colleghi. Quali sono le Sue idee a cui,  se eletto,  darà concreta realizzazione? 

L’Impegno a spendersi per l’Avvocatura rappresenta più che una Vocazione un vero e proprio Obbligo morale che pervade chiunque porti la Toga.

Sarò uno di Noi Tutti, e per Noi Tutti.

Anche se riduttivo, ma necessario per brevità di esposizione, per prima cosa ritengo sia opportuno abbassare in misura sostanziosa il costo annuo di Iscrizione all’Ordine, di stabilire un Protocollo con i Vertici del Palazzo di Giustizia per le Liquidazioni degli Onorari attinenti al Gratuito Patrocinio e Difesa D’Ufficio, creare di un Osservatorio volto a rilevare le eventuali disfunzioni del Sistema, formare un Gruppo di Lavoro di Colleghi pronti ad intervenire a supporto per la Redazione di eventuali Ricorsi.

Sul fronte Uffici preposti al GP verificare il corretto funzionamento e, ove necessario, intervenire nel rispetto dei reciproci Ruoli affinché gli stessi Uffici operino efficacemente

In merito agli Orari delle Udienze, garantire il rispetto delle fasce orarie affinché noi tutti Colleghi, ma anche le parti in generale impegnate nei vari Procedimenti possiamo gestirci in maniera più agevole.

Monitorare gli Arredi d’Aula che siano sempre in buono stato e sufficienti.

Nel Settore Civile garantire ai Colleghi ma anche alle altre Parti la possibilità di presenziare nelle attese alle Udienze in maniera certamente più dignitosa

Intervenire con suggerimenti e solleciti se del caso direttamente al Ministero per l’aumento delle Risorse umane al fine di fare funzionare efficacemente gli Uffici giudiziari

 

  • l’avvocatura sta perdendo la sua credibilità e di conseguenza la sua funzione di tutela della legalità. Quale è secondo Lei il modo affinché si possa superare questa situazione che danneggia gli avvocati nel loro rapporto con i cittadini? 

Una sola Soluzione: Rispetto della Deontologia, e prima ancora delle Regole del Vivere Civile.

 

  • Del buono è stato realizzato ma ancora tanto deve essere svolto. Uno degli obiettivi che non è stato raggiunto negli anni è quello di favorire i giovani avvocati contenendo i costi di iscrizione e rendendo più dinamico il servizio di domanda/offerta delle collaborazioni professionali. In che modo, secondo Lei si può aiutare chi si apprezza all’esercito della professione forense? 

Tutto si rifà al livello economico del nostro bacino d’Utenza. Personalmente, quando ho avuto Colleghi Praticanti nel mio Studio, li ho sempre gratificati in relazione all’Opera professionale prestata.

 

  • la mancanza di armonia ed il clima di tormento che si respira per le elezioni per il rinnovo del Consiglio Ordine Avvocati sta preoccupando la città che aspira ad una classe forense trasparente, leale, corretta a servizio dei cittadini. Come accrescere la fiducia della società nei confronti in genere della giustizia intesa nella sua accezione generale?

Tale clima non ha fatto né fa bene all’Istituzione delle quale mi onoro far parte. Gli schieramenti politici all’interno della classe forense sono a me assolutamente incomprensibili. L’espressione della mia Candidatura, unitamente a quella dei Colleghi Luigi Giacobbe e Giuseppe Minissale è assolutamente scevra dall’appartenenza a logiche che non danno una immagine edificante della Avvocatura

Arena Avv. Saverio Antonio

(NdR): Un sentito ringraziamento all’avv. Saverio Arena che ha accolto il nostro invito rendendosi immediatamente disponibile all’intervista.
Analogo invito è stato rivolto ad altro candidato della lista contrapposta e restiamo in attesa di ricevere notizie.