Su iniziativa del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, nella figura dell’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Angelita Pino, si è svolta stamattina la manifestazione “In gita in città”, un modo nuovo per mettere finalmente in evidenza le bellezze culturali e storiche del territorio, fino a questo momento poco valorizzate, ma di notevole valenza.

Obiettivo del progetto, che dovrebbe avere un seguito in date ancora da definirsi, coinvolgere i diversi Istituti scolastici, per una maggiore consapevolezza e conoscenza diretta delle nuove generazioni. Dunque, learning by visiting far conoscere ai ragazzi la storia della propria città e le bellezze della tradizione del Longano attraverso l’interazione.

L’evento è stato guidato dall’assessore Pino e dall’esperto Salvatore Scilipoti.

“Ciceroni d’eccezione” sono stati gli alunni dell’Istituto Comprensivo Capuana, accompagnati dalle docenti Angela Saja e Claudia Salvo.

Prima tappa la storica Chiesa dell’Immacolata, tesoro del ‘700 eccezionalmente aperta nelle prime ore del mattino. I ragazzi hanno proseguito per la biblioteca comunale Nannino Di Giovanni, preziosa per gli antichi volumi, e al Palazzo Fazio, sicuramente tra i più bei palazzi nobiliari del messinese.

A seguire la visita alla secentesca Chiesa di San Giovanni, monumento nazionale ricco di affreschi ed opere d’arte, alla Basilica di San Sebastiano, sino ai giardini Oasi, sede della storica Pro Loco Manganaro, ove si custodisce il bellissimo archivio fotografico sulla storia cittadina.

Non poteva mancare nell’itinerario l’apprezzato Villino Liberty con le sue pregevoli inferriate e gli arredamenti d’epoca.

L’evento si è concluso con l’arrivo al Parco Urbano Maggiore La Rosa, sede del giardino di Proserpina, opera del celebre artista Hidetochi Nagasawa.