[stream flv=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2010/07/13056.flv img=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2010/07/13067.jpg embed=true share=true width=480 height=320 dock=true controlbar=over bandwidth=low title=Lista “nera” di lavoratori e cittadini non graditi al comune autostart=false /]

Sui gravi fatti accaduti al Comune di Messina dove venerdì scorso a un gruppo di lavoratori accompagnati da una dirigente sindacale della Cgil i cui nominativi rientravano in una lista in possesso degli addetti al rilascio dei pass è stato impedito l’ingresso, interviene il segretario nazionale della Cgil Nicola Nicolosi che commenta: “Siamo ancora una volta alla violazione delle regole della convivenza civile dove l’abuso di potere cerca di discriminare tra cittadini, tra lavoratori, tra dirigenti sindacali. Fatti gravi ai quali ci ha abituato questa fase politica e la cui responsabilità sta nella concezione che questo governo e il ministro Sacconi hanno delle relazioni industriali”.

“La Cgil nazionale, che è a fianco della Cgil di Messina in questa vicenda, stigmatizza quanto è avvenuto e chiede il ritorno a un confronto civile tra amministratori e rappresentanti delle parti sociali e in particolare con la Cgil.
Fatti di questa natura che rischiano di acuire il conflitto sociale non dovrebbero accadere. Il senso di responsabilità – conclude il dirigente sindacale–  torni ad essere centrale nell’azione politica e nei rapporti sociali”.