E’ stata eseguita stamani, all’alba, dagli agenti delle Volanti della Questura di Messina, la misura di custodia cautelare in carcere emessa dall’Autorità Giudiziaria, a carico di CHIARELLO Ivan, 19 anni, messinese.

Il giovane è ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata commesso nella serata del 9 settembre ai danni di un cittadino messinese disabile.

Le indagini effettuate dalla Polizia di Stato e coordinate dalla locale Procura della Repubblica hanno permesso di ricostruire la dinamica della rapina e il successivo modus agendi del malvivente.

Il diciannovenne ha inizialmente avvicinato la vittima in strada chiedendole del denaro. Al suo rifiuto, ha iniziato a seguirla e, al momento reputato più opportuno, l’ha aggredita alle spalle spintonandola e facendola cadere. Ne ha quindi afferrato il borsello contenente documenti personali e una carta bancomat ed è scappato lasciandola a terra dolorante.

Durante la fuga si è liberato del borsello, poi recuperato – con i documenti e gli oggetti personali ad eccezione della carta bancomat – e restituito alla vittima.

La vittima, immediatamente soccorsa, veniva trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale Piemonte dove veniva curata per le escoriazioni diffuse riportate.