Domenica 6 Gennaio 2013, si è svolto a Niscemi il “No Muos Trekking” organizzato da associazioni escursioniste-ambientaliste di diverse Province Siciliane.
un momento dell'iniziativaL’evento ha visto la partecipazione di circa 500 persone provenienti da tutta la Sicilia che si sono incontrate a Niscemi per ribadire, attraverso una passeggiata naturalistica all’interno della R.N.O. Sughereta di Niscemi, il loro no all’installazione del MUOS.
Il percorso ha avuto inizio dallo stadio comunale di Niscemi e si è svolto in direzione del presidio permanente No Muos di Contrada Ulmo, dove è avvenuta una prima sosta ristoro.
un momento dell'iniziativaDa lì si è proseguito verso il cuore della sughereta attraverso luoghi di forte interesse naturalistico purtroppo feriti dalla presenza invasiva di enormi antenne e recinzioni chilometriche che delimitano la vastissima area di pertinenza della stazione radio della Marina Militare USA.
Il lungo serpentone di gente che in maniera pacifica ha portato una presenza significativa all’interno della riserva, ha raggiunto il promontorio antistante i lavori di realizzazione del Muos, potendo osservare così lo scempio ambientale in atto ai danni di un territorio già sventrato dai disboscamenti e dallo sbancamento per il posizionamento delle mega parabole di questo sistema di comunicazione satellitare.
un momento dell'iniziativaDopo la pausa pranzo si è proseguito verso Contrada Pisciotto passando dalla monumentale e plurisecolare quercia mosaico dove il No Muos Trekking si è concluso.
La lunghezza del percorso è stata di circa 10 Km, il tempo di percorrenza di circa 6 ore.
Un grande cammino condiviso per la pace, la salvaguardia del nostro territorio e la difesa della salute di noi tutti. Un appuntamento che ha visto la partecipazione di centinaia di persone tra le quali giovani, anziani, famiglie e bambini.
Un modo altro per manifestare il dissenso civile a un utilizzo barbaro del nostro territorio contrapposto a uno sviluppo sostenibile attento  a proteggere e valorizzare le ricchezze naturali della Sicilia, nel rispetto della salute e del futuro dei suoi abitanti.
Cinquecento persone in cammino per Niscemi, per la Sicilia, per tutti noi