Nel pomeriggio di sabato 3 dicembre, gli agenti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare nei confronti del messinese Rigano Riccardo, di 26 anni, perché ritenuto responsabile dei reati di associazione a delinquere finalizzata all’accettazione e raccolta di scommesse clandestine.

Rigano RiccardoL’arresto rientra nella più vasta operazione Provider, grazie alla quale la Squadra Mobile di Messina, con la collaborazione delle Squadre Mobili di Roma, Napoli, Latina, Lecce, Foggia e Sassari e della Sezione della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni di Catania, ha smantellato un’organizzazione criminale che, tramite l’utilizzo di siti internet clonati, apparentemente identici a quelli autorizzati dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, collegati a provider aventi sede all’estero, aveva ideato un sistema di scommesse on line e giocate a casinò virtuali.

L’uomo, risultato irreperibile in un primo momento, è stato rintracciato e, dopo gli adempimenti di rito, accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.