“Quella degli stagionali del CAS è una vertenza relegata nel dimenticatoio per troppo tempo– dichiarano i segretari ORSA- Mariano Massaro (regionale) e Giuseppe Prestigiacomo (provinciale Palermo) – ma grazie alla caparbietà dei lavoratori che hanno scelto l’ORSA per sostenere le loro rivendicazioni, i riflettori tornano ad accendersi su una vicenda che trasuda di illegalità e ingiustificate discriminazioni fra lavoratori.
massaro-21Alla dirigenza del CAS, già multata dall’ispettorato del lavoro di Messina, non si può consentire di sperperare denaro pubblico pagando sistematiche ore di straordinario ai dipendenti di ruolo, mentre i precari da anni sono messi da parte senza alcuna forma di reddito.

In assenza d’interventi risolutori l’ORSA è pronta a mobilitarsi con azioni eclatanti al fianco dei precari del CAS e delle loro famiglie CHE HANNO ANNUNCIATO IL BLOCCO DEI CASELLI AUTOSTRADALI.

Se lo straordinario è divenuto regola, significa che c’è spazio anche per gli stagionali, LAVORARE MENO LAVORARE TUTTI –concludono Massaro e Prestigiacomo- “