Nutrita, nel corso della prima giornata di Ottobrando 2019,   la presenza di visitatori a Palazzo Landro Scalisi di Floresta ove il Centro di Educazione ambientale C. E. A. Messina Onlus, ha allestito tutta una serie di iniziative culturali con la collaborazione del Masci Messina 1 il Faro e dell’Associazione Ambiente è vita.
Curiosità ha suscitato la mostra Insecta Junior, riciclanido , l’esposizione di foto di Avifauna dello Stretto realizzata dal fotografo Rosario Sardella.
Apprezzati anche l’estratto del museo zoologico Cambria ed i 30 pannelli fotografici e didattici della mostra sicaleons sulla coturnice, uccello raro,  in Sicilia. Momento innovativo della 15 edizione di Ottobrando che ha registrato la partecipazione di migliaia di persone che hanno affollato i vari stand dello Stretto food siciliano e degustato le prelibatezze gastronomiche tipiche del territorio, lo speciale annullo filatelico e la cartolina celebrativa stampata col patrocinio del Cesv Messina.
A timbrare la prima cartolina, accompagnato dal sindaco di Floresta, l’assessore Regionale all’agricoltura, allo sviluppo rurale on.  Edy Bandiera che si è complimentato con l’ing.  Francesco Cancellieri per le attività portate avanti in tema di educazione ambientale e per aver contribuito a valorizzare il brand Ottobrando Ambiente.
Presenti anche l’assessore al turismo di Floresta Rosalba Mollica, l’assessore agli eventi Giuseppe Calabrese e l’onorevole Giuseppe Catalfamo.
A partecipare al taglio del nastro inaugurale della 15 edizione di Ottobrando, anche l’avv. Silvana Paratore componente della commissione tecnico scientifica del Centro di educazione ambientale, conduttrice insieme a Massimo Scaffidi di un talk show ambientale volto ad approfondire i temi di natura, Ambiente, paesaggio e biodiversità.
Di desertificazione ha discusso il prof. Vincenzo Piccione presente alla giornata. Un itinerario del gusto tra arte e spettacoli quello realizzato dell’amministrazione comunale di Floresta promotrice di Ottobrando: manifestazione volta a valorizzare il legame tra cibo e Territorio.
Ad accogliere il numeroso pubblico a Palazzo Landro Scalisi, il Magister Letterio Brigandì del Masci Messina 1 il Faro.
Le mostre  potranno essere visitate dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 15 alle 17 tutte le domeniche di ottobre.
L’ingresso è gratuito.