Si è svolta al Teatro dell’Oasi Azzurra Village di S. Saba la cerimonia di presentazione ufficiale della  4° edizione del Giro dei 2 Mari con Marzia, la pedalata cicloturistica per l’abbattimento delle barriere mentali e architettoniche e del turismo lento e sostenibile.

300 km di pura emozione. Dislivelli da Gran Premio della Montagna e lo scenario, quello della Sicilia Orientale, tra i più belli e variegati al mondo.

L’iniziativa si svolgerà dal 6 all’08 giugno con partenza da Castanea delle Furie.
A promovere l’evento l’A.S.D. Cicloturistica Castanea in collaborazione con l’ACSI Sport Ciclismo ed il patrocinio dell’Università degli Studi di Messina, dell’IRCCS Bonino Pulejo, della IV circoscrizione Centro Storico e del Panathlon International. Protagonista dell’iniziativa aperta a tutti , la giovane Marzia che ha ispirato l’intero progetto definito dalla madrina di quest’anno l’avv. Paratore “un contenitore di storie“: storie ordinarie, storie straordinarie, storie che esulano dal quotidiano per andare a toccare i significati più profondi della vita e ciò che davvero conta.

Marzia affetta da trisomia genetica con disabilità motorie e comunicative è riuscita a fare dei suoi limiti un punto di forza e grazie alla collaborazione della sua famiglia, e di suo padre Gianni, ha ispirato un evento ciclistico che è divenuto di notevole portata sociale . Lo slogan dell’evento, è stato ribadito nel corso della presentazione, è #abbattiamolebarriere, per trasmettere a tutti, anche a chi vive nel disagio, che le cose possono migliorare, che le barriere culturali e materiali possono essere scavalcate. Ripercorsi con l’ausilio di video ed i racconti di Gianni Raineri i primi tentativi di andare in bici di Marzia, l’iter per la costruzione della bici speciale, “La Marzia”, a due posti, costruita partendo dall’unione della bici del padre con un triciclo, capace di affrontare anche le sfide più ardue del ciclismo su strada e MTB; le precedenti edizioni del giro dei 2 mari .

Emozionante il trailer del giro dei 2 mari 2019 mandato in onda durante la serata.
Su sport e disabilità si è soffermato Salvo Campanella uno dei maggiori testimonial dello Sport Paralimpico in Sicilia intervenuto all’evento . I limiti stanno nelle  teste non nel corpo ha dichiarato Campanella fondatore dell’associazione handbike “Il vento in faccia” che raccoglie handbikers da tutta la Sicilia, tra cui Giuseppe La Rosa. A prendere la parola in un susseguirsi di interventi anche l’avv. Patrizia Denaro sponsor della 4° ed. del Giro dei 2 mari con Marzia che ha  posto l’accento sull’istituto dell’amministratore di sostegno ed sulla tutela legale delle persone con difficoltà. A presentare nel dettaglio le tre tappe del giro dei 2 mari il Presidente dell’A.s.d. Cicloturistica Castanea Santi Caprì che ha ringraziato tutti per il contributo e l’apporto dato all’evento. Presenti alla cerimonia anche il Sindaco di Villafranca Tirrena Matteo de Marco e Paolo Baronello presidente siciliano dell’Associazione italiana celiachia testimoni della realizzazione di uno scivolo per bagnanti attrezzato di Sedia Job (donata proprio da AIC). Infine, hanno portato i loro saluti il presidente dell’Acsi provinciale Messina Paolo Campanella, il coordinatore Regionale Acsi Daniele Centorrino, Pietro Torre, direttore di gara, Totò Lapunzina del servizo motostaffette; il gruppo Laboratorio dei ragazzi speciali dell’Oratorio Giovanni Paolo II di Olivarella con Saverio Mancuso che l’anno scorso hanno accolto la carovana con una coreografia di ballo; Nanni Previti proprietario dell’Oasi Azzurra Village S. Saba; la Presidente del Soroptimist Rosà Musolino con Melina Spadaro che hanno illustrato l’appuntamento presso il lido octopus per l’abbattimento di una barriera architettonica con la donazione di una sedia job in arrivo a giorni.
Ricordato il prossimo appuntamento con la tavola rotonda del 5 giugno al Rettorato su DISABILITA’, SPORT, TECNICA E TERRITORIO.
A conclusione evento presentata la maglia ufficiale della 4° edizione del giro che come ha affermato la Paratore, racconta un evento sportivo d’eccellenza e il suo percorso emozionante
.
Realizzate in un clima di festa e di gioia dello stare insieme delle foto di rito con tutta la squadra dell’evento che verrà anche quest’anno trasmesso in diretta tramite i canali social del progetto. Ringraziati a fine serata gli sponsor e tracciato il bilancio del progetto ed i propositi futuri per realizzare una società più giusta e senza barriere.