Lifestyle basato sull’essenziale, pratico, comodo, ma allo stesso tempo elegante per donne che non mendicano attenzione. Il Contemporary Fashion di Taomoda 2019 è stato caratterizzato dalla positività, dal volersi distinguere, da una femminilità che non ha bisogno di essere ostentata. Sono stati in mostra a Taormina a Palazzo Ciampoli, dimora quattrocentesca e museo location dell’exhibition “Contemporary Art  Fashion Design”,  cinque artisti; tra di loro era presente, l’elegante e socialmente impegnata  Kulsum Shadab Wahab, una stilista, un’artista ma prima di tutto e soprattutto una donna occupata nel sociale e che porta avanti un progetto umanamente significativo e importante. “Ara Lumiere” è il brand  da lei creato a sostegno delle vittime dell’acido.

Taomoda 2019 sposa quindi un’iniziativa in cui la moda diventa socialmente utile e portavoce per le donne abusate, donne che hanno subito  “lo sfregio dell’acido”, donne scalfite per sempre dai segni indelebili e feroci di un liquido che non perdona. Volti trasformati, visi stupendi distrutti dalla violenza di uomini senza scrupoli.

In India Paese di origine di Kulsum Shadab Wahab tante sono le vittime dell’acido, l’artista ha cosi pensato di dedicare a loro dei copricapi che esaltassero le “loro bellezza” tra le cicatrici.

Questi pezzi unici sono stati esposti a Palazzo Ciampoli, le fotografie in mostra ritraggono le donne sfregiate in protesta contro questa violenza.

Un’iniziativa importante e forte che ha ridato vita, stimolo e senso di rinascita alle donne coinvolte, che hanno realizzato con le proprie mani e forze dei copricapo che rappresentano storie diverse, ornati e particolarissimi, arricchiti da piume d’uccelli dai colori esotici e sgargianti che ricordano foreste vergini e paradisi lontani, da conchiglie dalle geometrie perfette che richiamano mari incontaminati, da drappeggi sontuosi e sinuosi, e da decorazioni in oro, che nella visione di Kulsum simboleggiano “la brillantezza di queste donne che non sarà mai portata via”. Ogni pezzo racconta la storia di queste sopravvissute coraggiose e resilienti, e celebra il loro ottimismo, la loro positività, e lo splendore della loro rinascita.

Il Tao Award è stato quindi riconosciuto ad Ara Lumiere, brand, nato come iniziativa sociale per sostenere le giovani indiane sopravvissute agli attacchi con l’acido. L’ONG Hotur Foundation, sotto la guida di Kulsum Shadab Wahab, aiuta e sostiene queste donne sfregiate nel corpo e nell’animo, dando loro la possibilità di rinascere, di riscoprire la bellezza e di farne parte, di portare alla luce (“Lumiere”, appunto) la loro natura libera ed elegante, oltre le cicatrici, oltre il trauma, e oltre le gabbie imposte da altri.

Abbiamo incontrato Kulsum Shadab Wahab con la quale abbiamo approfondito il discorso, alcuni frammenti dell’intervista video.