Siamo tutti sulla stessa barca”, è questo il nome dell’iniziativa green che stamani è stata presentata nella Sala Commissioni di Palazzo Zanca nel corso di una conferenza stampa.

L’evento, in programma sabato 29 giugno alle ore 9:30 presso la pineta del Lago Grande di Ganzirri, nasce dalla proficua collaborazione tra l’associazione “Canottieri Peloro”, il Rotary Club di Messina e la Pro Loco Capo Peloro e rientra nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione sul tema della pulizia degli spazi pubblici e delle riserve in città, della quale quello di sabato è solo un primo appuntamento.

Un  percorso che, nel segno di un più rispettoso rapporto con l’ambiente e le sue bellezze naturali, fa della valorizzazione del territorio la sua cifra identificativa, nel tentativo di mettere un punto allo stato di degrado e incuria nel quale versano diverse realtà locali. Raccogliere i rifiuti: questo il fine più pratico dell’iniziativa, in occasione della quale è stato artigianalmente realizzato “Turi u pulituri”, un pesce di ferro lungo 4 metri e alto 1,5 metri all’interno del quale sarà collocata la spazzatura prelevata dalle acque del lago. “Siamo tutti sulla stessa barca, noi tutti crediamo che l’ambiente sia un bene comune da curare e preservare, pertanto dobbiamo remare nello stesso verso: invece di lasciare che i pesci naturali del lago si cibino dei nostri materiali di scarto, nutriamo di rifiuti Turi, un pesce artificiale.”, ha dichiarato il presidente Canottieri Peloro Dario Femminò, chiarendo poi come l’iniziativa sia nata quasi naturalmente dall’azione quotidiana degli atleti che raccolgono quanto di estraneo all’ecosistema marino rinvenuto durante i loro allenamenti. La speranza è che il pesce possa divenire itinerante sul territorio e, spostandosi in diverse zone della città, riesca a ripulire dalla spazzatura altre realtà del messinese, da nord a sud. Degna di nota anche la collaborazione con la Messinaservizi che al termine dell’evento di sabato si occuperà del corretto smaltimento dei rifiuti, fornendo in seguito un report finale di rendicontazione.

Alla presentazione dell’iniziativa hanno preso parte il consigliere comunale Alessandro Russo; Dario Femminò, presidente dell’associazione Canottieri Peloro;  Edoardo Spina, presidente del Rotary Club Messina, Francesco De Francesco, membro del direttivo della Pro Loco Capo Peloro e Giovanni Ficarra, direttore sportivo di Canottieri Peloro e due volte campione del mondo di canottaggio olimpico.

“A distanza di qualche mese dalla conferenza stampa che proprio qui si tenne per mostrare a tutti il degrado che interessa i due laghi di Ganzirri, siamo riusciti a realizzare questa iniziativa che spero sia solo prima e per la quale sono molto contento. Penso che alla base di tutto ci sia la cultura della civiltà, spesso assente: il nostro obiettivo è rendere la riserva – e la città tutta – più ecocompatibile e pulita.”, ha poi concluso la conferenza Ficarra.

Rendez-vous aperto alla collettività fissato per sabato 29 alle ore 9:30, presso la pineta del Lago Grande di Ganzirri.