Si è tenuta dal 21 al 24 ottobre scorso, a Malta, la quinta e ultima tappa del progetto “@ctive Dialogue on Cultural Heritage for the Future Europe- FUTUR@ Project“, presentato dal comune di Villafranca Tirrena e approvato dall’agenzia esecutiva EACEA della Commissione Europea.
Il progetto ha avuto l’obiettivo di creare una rete solida e duratura tra le varie organizzazioni coinvolte (bulgare, tedesche, spagnole, slovacche, lettoni, lituane, maltesi, croate, ungheresi e greche) e di costruire un’Europa capace di abbattere ogni confine culturale. A rappresentare l’Italia in quest’ultima conferenza (dopo la prima svoltasi a dicembre a Villafranca Tirrena, la seconda tenutasi lo scorso marzo in Spagna, a Santiago de Compostela, la terza ad Hamberg, in Germania, a fine luglio, e la quarta a Budapest, a settembre) sono stati il Sindaco di Villafranca Matteo de Marco e l’Assessore alle politiche comunitarie Nino Costa che, insieme ai rappresentanti degli altri enti coinvolti, hanno partecipato a due workshop (“Information Society – Use and development of ICT technologies in cultural heritage” e “Tourism 4.0: Artificial intelligence at the Service of cultural heritage”), ad una tavola rotonda (“Development of new models of fruition of Cultural Heritage”) e ad un focus (“European Funds Horizon 2020. EDEN, Creative Europe”).

«Sono fiero – dichiara il Sindaco De Marco – di aver potuto rappresentare l’Italia in tale progetto europeo e ringrazio l’associazione “Villafranca Giovane” per l’impegno profuso, come sempre, nel portare avanti iniziative così importanti».
«Ringrazio i progettisti Tino Celisi e Beatrice Briguglio – afferma invece l’Assessore Costa – per aver curato nei minimi dettagli l’organizzazione del progetto. Mi impegnerò – conclude – affinché iniziative di questo genere continuino ad essere portate avanti anche negli anni prossimi».