Un vero e proprio straordinario successo ottenuto dall’Istituto Comprensivo Capuana di Barcellona Pozzo di Gotto con la mostra “Leonardo 500 e una scuola inclusiva”, realizzata presso la Galleria civica “Seme d’Arancia”.

Iniziata lo scorso 14 maggio si è conclusa ieri sera l’esposizione al pubblico delle opere d’arte realizzate da tutti i ragazzi del Capuana, dalla scuola dell’infanzia, sino alla primaria e alla secondaria di primo grado. Il meritato successo arriva a conclusione di un lungo periodo di lavoro, durato circa tre mesi, durante i quali i docenti e i ragazzi sono stati oberati dagli allestimenti e dalla realizzazione dell’iniziativa.

 

Promossa dalla Dirigente Dott.ssa Carmela Pino, su iniziativa delle docenti Angela Saja, Mariella Perdichizzi, Marisa Stroscio, Maria Ausilia Gregorio e Mariella Rossitto, l’iniziativa artistica è stata coadiuvata da tutti i docenti dell’Istituto. Ogni alunno, secondo le proprie capacità e peculiarità, è riuscito ad interagire in questo progetto, dando vita simultaneamente a quello che era l’obiettivo in origine, ovvero realizzare una “scuola inclusiva”, nella quale ogni piccolo alunno fa parte e si sente parte di un qualcosa di più grande che lo supporta, lo guida e lo indirizza verso uno sviluppo equilibrato della propria personalità e singolarità.

Il prestigioso riconoscimento, elogiato dal sindaco Roberto Materia oltre che dai più, è esito del progetto extracurricolare “A scuola d’arte” che quest’anno aveva come argomento specifico proprio Leonardo Da Vinci, in occasione delle celebrazioni dei cinquecento anni dalla sua morte. Le attività di laboratorio sono state intense ed innovative, dal momento che sono state utilizzate metodologie didattiche inclusive: cooperative learning, flipped classroom, learning by doing ed altre – come ha sottolineato la professoressa Saja. In altri termini, una scuola inclusiva è quella capace di recepire e valorizzare ogni singolo bambino, a prescindere dal suo grado di disagio, difficoltà o disabilità. Ogni ragazzino con l’aiuto del docente ha costruito un modellino seguendo le indicazioni delle opere di Leonardo: dal paracadute alla vite aerea, dalla mongolfiera al ponte autoportante, dalla Gioconda alla Dama con l’ermellino, dall’Ultima Cena all’Uomo Vitruviano.

Opere realizzate quasi interamente dai ragazzi, con entusiasmo e tanta gioia di imparare, oltre che creatività e perspicacia. Infatti, il più bel riconoscimento gli insegnanti l’hanno avuto sicuramente dagli alunni, con la loro collaborazione emozionata ed emozionante.

Certamente Leonardo da Vinci è un eccellente esempio da seguire per loro. Artista, inventore, filosofo e matematico, insuperabile uomo che dopo cinquecento anni dalla morte si conferma ancora oggi uno dei più grandi della Storia Umana. Un genio poliedrico che oggi può rappresentare, sicuramente, l’inclusività, racchiudendo in sé le tante peculiarità.