Giuditta Godano è critico d’arte e consulente RAI. Segue la dodicesima edizione del Festival del Cinema Spagnolo, in corso a Roma sino all’8 maggio al Cinema Farnese di Campo de’ Fiori.

Nella foto, Giuditta Godano insieme alla regista Icíar Bollaín del lungometraggio Yuli, che ha inaugurato la kermesse.

“Yuli sarà distribuito in autunno in Italia da Exit Media, ha vinto il premio come Miglior Sceneggiatura all’ultimo festival di San Sebastian. Yuli racconta la storia di Carlos Acosta, in arte Yuli, una leggenda vivente della danza che da piccolo si rifiutava di ballare. Obbligato dal padre che vuole dargli un’opportunità per lasciare una Cuba attanagliata da decenni di embargo, giunge al successo mondiale diventando un performer paragonato a miti quali Nureyev e Baryshnikov”.