Il XVIII Festival Internazionale del Cinema di Frontiera si svolgerà a Marzamemi (Pachino, Siracusa), dal 12 al 15 settembre 2018, sotto la direzione artistica del regista Nello Correale.

La sezione Cortometraggi include venti film brevi in concorso e cinque fuori concorso, selezionati tra 305 opere inviate al festival. Il concorso assegnerà il premio “Miglior cortometraggio” e il premio “Speciale della giuria per i cortometraggi”.

I titoli dei cortometraggi selezionati (La selezione è firmata dalla Filmoteca Laboratorio 451 e curata dal giornalista Andrea Di Falco, in collaborazione con Chiara Pitti, Elisa Ragusa e Francesco Savarino)

Mercoledì 12 settembre, per i Cortometraggi in concorso, vengono mostrati: Salveger di Angelica Germanà (Italia 2018, 14’), Amici comuni di Marco Castaldi (Italia 2018, 11’), Mon amour, mon ami di Adriano Valerio (Italia 2017, 15’), La recita di Guido Lombardi (Italia 2017, 15’), Il vestito da sposa di Rafael Farina Issas (Italia 2017, 17’), Idris di Kassim Yassin Saleh (Italia 2017, 13’), Lettere a mia figlia di Giuseppe Alessio Nuzzo (Italia 2016, 12’). Per i Cortometraggi fuori concorso, viene proiettato il documentario Cca semu di Luca Vullo (Italia 2018, 30′).

Giovedì 13 settembre, la proposta dei Cortometraggi in concorso prevede la visione di: Io non ho mai di Michele Saia (Italia 2018, 18’), Il regalo di Alice di Gabriele Marino (Italia 2017, 15’), Pater familias di Giacomo Boeri (Italia 2018, 10’), L’uomo proibito di Tiziano Russo (Italia 2018, 19’), Stella 1 di Roberto D’Ippolito e Katia Bonsignore (Italia 2018, 15’), Piano terra di Natalino Zangaro (Italia 2018, 15’). Per i Cortometraggi fuori concorso, viene proiettato il documentario (Non) Persone di Chiara Ercolani, Alessandra Mancini, Giulia Monaco e Valentina Nardo (Italia 2018, 30′).

Venerdì 14 settembre vengono mostrati gli ultimi Cortometraggi in concorso: Amore bambino di Giulio Donato (Italia 2017, 14’), Pipinara di Ludovico Di Martino (Italia 2017, 15’), L’ombra delle muciare di Marcello Mazzarella (Italia 2018, 20’), Còmo hacer una nube di Carlos Barquìn (Spagna-Stati Uniti-Messico 2018, 10’), L’amore non ha religione di Max Nardari (Italia 2018, 11’), Partenze di Nicolas Morganti Patrignani (Italia 2018, 17’), Gong di Giovanni Battista Origo (Italia 2017,16’).

Per i Cortometraggi fuori concorso, vengono proiettati i corti: Made in Sicily di Daniele Greco (Italia 2018, 8′), La buona novella di Sebastiano Luca Insinga (Italia 2018, 15’), L’ombra della sposa di Alessandra Pescetta (Italia 2017, 12’).