Grande performance quella di Gigi Miseferi a piazza Duomo  per il suo Live Music “dalle lasagne al Brod….way“. Un travolgente show a ritmo di swing anni 30 e anni 40 in cui l’effetto coinvolgimento ha reso il pubblico protagonista.

Canzoni, racconti ed aneddoti hanno caratterizzato lo spettacolo dell’artista reggino che ha ricordato durante la serata il compagno di lavoro, il compianto Giacomo Battaglia fraterno amico. Un artista a 360 gradi Gigi Miseferi capace di portare la “calabresita” nei vari momenti Artistici sul palco.

Ad accompagnare l’eclettico e spumeggiante artista, la band “Band larga” con i fantastici musicisti:Michele Ferrazzano al pianoforte e tastiera;Tonino Labbate alla batteria, Fabrizio Torrisi al sax, Pino Delfino al contrabbasso.
San Pietro non aveva il conto in banca perché non avere raggiunto intesa con S. Paolo questa e altre battute come Alberto Sordi ed Ornella Muti gli attori preferiti dalla Mafia hanno caratterizzano la serata.
Nel blu dipinto di blu;Azzurro; Torpedo blu; Bambina;tu vo fa’l’americano ; maruzzella; che l’ha l’ha ed altri brani italiani e napoletani hanno arricchito l’esibizione e fatto cantare il Pubblico. Perfette imitazioni della diretta calcistica dei vecchi tempi con Ciotti hanno riscosso successo di applausi. Messaggi sociali come la lotta alla violenza sulle donne;l’importanza di valorizzare la lingua italiana ; il ruolo fondamentale dei nonni all’interno delle famiglie; l’importanza della musica come colonna sonora della ns. Vita ; le tradizioni e i valori dei meridionali etc… hanno suscitato consensi ed applausi per uno spettacolo che si è caratterizzato per la magistrale poliedricita’di Gigi Miseferi.