L’attrice e doppiatrice taorminese Carla Cassola riporta il Teatro Antico di Taormina alla sua vocazione:
lo spettacolo di prosa.

Con l’interpretazione di Tiresia, Carla Cassola trascina in alto l’Antigone del regista Massimo Venturiello, che per questa estate, nel cartellone di eventi del sito storico taorminese, è l’unico appuntamento con il Teatro. Non solo sotto il profilo dell’intensità della voce, ma anche la scelta del costume di Tiresia è certamente una spanna avanti tutti gli altri personaggi.

Carla Cassola a parte, l’Antigone di Venturiello è una rappresentazione molto fedele al testo di Sofocle – “l’attualizzazione del testo è tutta racchiusa nell’interpretazione delle battute”, spiega il regista -, con soli quattro coreuti che alternano i commenti a canti e danze all’unisono con le musiche di Germano Mazzocchetti.

Carla Cassola vanta una lunga e prestigiosa carriera teatrale e cinematografica, cui ha affiancato l’attività di doppiatrice che le vale nel 1993 il Nastro d’Argento per il doppiaggio di Tilda Swinton nel film “Orlando”.