Il comico e attore Nino Frassica ha presentato nel pomeriggio di ieri, sabato 14 luglio, nell’area pedonale di Via Laudamo, la sua ultima pubblicazione “Novella Bella”, edita da Mondadori nella collana Biblioteca Umoristica.

Lo spazio adiacente al Teatro Vittorio Emanuele è stato opportunamente predisposto per ospitare l’incontro con il noto cabarettista peloritano, che ha adunato attorno a sé un nutrito seguito tra ammiratori, giornalisti e storiche amicizie della natia Messina.

La presentazione è stata moderata dal giornalista e Presidente dell’EAR Teatro di Messina Luciano Fiorino, con la presenza del Sovrintendente Egidio Bernava. In precedenza, Frassica si era recato al Teatro per tagliare il nastro inaugurale del primo Bookshop del Teatro Vittorio Emanuele, uno spazio sito all’interno del plesso monumentale destinato alla vendita di libri, cataloghi, oggettistica e materiale audiovisivo per il pubblico ed i visitatori. L’installazione di uno spazio commerciale, così come l’incontro con il comico, rientra nell’ambito del più vasto progetto “Open Theatre”, un concerto di azioni tese a trasformare il teatro in un luogo aperto da vivere ben oltre le mura entro cui gli spettacoli vengono normalmente rappresentati. Si tratta di un arricchimento ed una diversificazione dell’offerta proposta al pubblico messinese in linea con altre esperienze locali di bookshop che, insieme a testi in lingue di natura storico-culturale, consente l’acquisto di libri di autori locali, miti e leggende messinesi, nonché di gadget e souvenir dell’artigianato autoctono.

Frassica si è subito mostrato ben felice di tornare nella sua Messina, dichiarando apertamente di aver più volte tentato di dirottare – invano – il set di diverse fiction televisive che lo hanno visto protagonista verso la città dello Stretto. Il forte sentimento di messinesità, come il Sovrintendente Egidio Bernava lo ha definito, che lega l’attore alla sua terra d’origine traspare dalle pagine di “Novella Bella”, in cui la città è spesso citata e rievocata espressamente. “Il mio è un libro pieno di cavolate, – ha dichiarato con il sorriso Nino Frassica – in cui mi piace recitare in dialetto; io sono siciliano, penso e mi arrabbio in siciliano, anche a Roma, anche in Inghilterra”. Un libro che è più un’antologia di articoli di gossip, biografie inventate, annunci folli, ma anche tanta tv e ha una storia particolare: è nato dall’evoluzione di una rubrica in radio, a cui il comico è parecchio affezionato. “La radio ti dà più libertà di sperimentazione rispetto alla tv: la parola è libera, vola via. Mi piace fare radio.” Il surrealismo che percorre l’intera pubblicazione non è di massa ma ciò nonostante l’autore è riuscito a farsi apprezzare da un pubblico vasto e variegato, mixando il facile con battute surreali.

La presentazione del libro ha offerto al cabarettista peloritano l’occasione di rievocare la giovinezza trascorsa a Messina e gli esordi, fino al più recente “Programmone”, la trasmissione comica che conduce il sabato e la domenica su Rai Radio 2. Il tutto non senza la vis comica che lo contraddistingue, tra battute e giochi di parole esilaranti che hanno suscitato sorrisi e risate tra i presenti.

 

Ospite dell’incontro il neo sindaco Cateno De Luca, a cui Frassica, rinnovando l’amore nutrito verso la città, ha rivolto il suo augurio, auspicando che passione ed un sincero impegno possano guidare il primo cittadino.

 

Il sindaco ha prontamente risposto proponendo al comico di diventare testimonial di Messina, nell’ottica di un rilancio d’immagine a livello nazionale.

L’evento si è concluso tra gli applausi della folla, alla quale il comico si è subito avvicinato per scattare foto ed autografare le copie del libro.