Da pochi giorni si è aperto il Taormina Film Fest 2019.
Un ‘edizione che propone un programma di Masterclass molto interessante e con nomi d’eccezione del cinema italiano ed internazionale.

Dopo Pierfrancesco Favino, ieri la diva Hollywoodiana Nicole Kidman ha  regalato al pubblico una masterclass, condotta dalla Direttrice artistica Silvia Bizio, in cui più volte ha ribadito il suo amore per l’italia, per la sua cultura e bellezze artistiche “Avrei voluto sposare un italiano ma non ci sono riuscita,,, amo l’italia e ci vengo spesso, mia figlia è stata battezzata in Toscana”.  Così forte è  la devozione per  il cinema di Fellini, che considera uno dei migliori registi del nostro paese. Un direttore che sebbene non capisse fino in fondo lo amava più a livello viscerale che intellettuale.

Nicole Kidman

Un’attrice che ha mostrato durante questo incontro, il seguente red carpet e  premiazione al Teatro Greco di Taormina una grande eleganza, raffinatezza e classe. Tutte queste caratteristiche che le appartengono, insieme alla sua bellezza algida la rendono una delle dive più ammirate  a livello internazionale.
Una “freddezza” la sua, che in realtà ha ” riscaldato i cuori di tutti i presenti e curiosi intervenuti per vederla.
Tanti ruoli interpretati di vario genere e difficoltà, si è più volte parlato di Eyes Wide Shut per la sua interpretazione sensuale, provocante e perturbante ma soprattutto per essere stata diretta dal grande maestro Kubrick. Un direttore che la Kidman ha sempre ammirato e con cui ha lavorato con grande soddisfazioni. “Dopo 20 anni, mi chiedono ancora di Kubrick”….
Felice dell’accoglienza  ricevuta in Sicilia a volte è sembrata imbarazzata e intimidita dal calore e vivacità con cui il pubblico, stampa e fotografi l’hanno accolta.
Ha parlato della sua voglia di dare sempre più spazio come produttrice cinematografico a registi donne,  di valorizzare le capacità al femminile e di voler continuare promuovere  la cinematografia donna.
Come attrice afferma quanto sia importante, forte e quasi ombelicale il rapporto che stringe con i suoi registi e quanto faccia fatica a distaccarsi da loro dopo aver terminato di girare.
Chiude il suo intervento soffermandosi sull’amore per la vita, per la famiglia, per i figli e per  il suo Oceano. Le è stato chiesto “Che progetti hai per il futuro?”- ” Dedicarmi alla vita semplice, non voglio fare film, nè pensare a lavorare, cerco solo la famiglia, voglio essere amata e godermi il mio Oceano”.