“L’obiettivo fondamentale di questa scommessa è far si che il Teatro sia di tutti. Di tutti perché capace di andare incontro ai diversi gusti dei diversi spettatori. Di tutti perché per tutte le tasche. Di tutti perché palcoscenico dei talenti nuovi e consolidati del territorio. Un teatro che sia aperto alle famiglie, cuore della nostra comunità, ed ai giovani che rappresentano la futura classe dirigente”, oltre che la futura società. Con queste parole il primo cittadino Roberto Materia ha aperto la conferenza stampa di presentazione delle novità che riguardano la stagione teatrale del Mandanici di Barcellona pozzo di Gotto.

Un teatro che negli ultimi anni, ha richiamato spettatori da tutto il territorio messinese e dalla Sicilia in generale – ha ricordato il vicesindaco Filippo Sottile – contribuendo di fatto al rilancio della città del Longano. Anche se, realisticamente aggiungerei, tanto deve essere ancora fatto per rilanciare la città in termini di sviluppo e servizi ai cittadini.

A raccontare le novità è stato il segretario generale Lucio Catania: “Suscitare la passione per il teatro significa suscitare interesse, curiosità, attenzione per la cultura, la bellezza e il talento. Mettere in moto pensieri ed emozioni”.

Deliberata circa una settimana fa, la prima novità si chiama “biglietti sospesi”, voluta fortemente dalla Giunta Materia, è un’iniziativa lanciata dal Comune e accolta da associazioni e club service, oltre che dalle scuole. Il meccanismo è quello del già noto “caffè sospeso” napoletano. In pratica ad ogni associazione che acquista 25 biglietti per uno spettacolo della stagione 2019/2020, il Comune ne regala 2 sospesi, che verranno assegnati, attraverso un sorteggio, a studenti particolarmente meritevoli segnalati dalle stesse scuole. La speranza è che ci siano tanti biglietti sospesi in modo da non lasciare fuori nessuno allievo volenteroso.

A sottolineare l’impegno verso le nuove generazioni, anche un’altra iniziativa il Teatro in Famiglia, una serie di spettacoli in scena la domenica pomeriggio, a prezzi stracciati e pensati non solo per i più piccoli. A tale scopo sono stati predisposti pacchetti speciali, consultabili sul sito del Teatro.

Inoltre, per rispondere alle esigenze del pubblico, il Comune ha creato nuovi pacchetti comprendendo il “Massimo Lopez e Tullio Solenghi Show”, in occasione del ritorno sul palcoscenico dei due beniamini del Mandanici, e “A che servono gli uomini” con in regia Lina Wertmüller e con Nancy Brilli in scena, su testo di Iaia Fiastri, commediografa di successo e storica collaboratrice della premiata ditta “Garinei e Giovannini”.