Si è svolta stamattina, nell’Aula Magna dell’Università di Messina, la cerimonia di consegna del Premio internazionale “Giuseppe Cocchiara” per gli studi demo-etno-antropologici al prof. José Antonio Gonzàlez Alcantud, docente al Dipartimento di Antropologia sociale presso l’Università di Granada (Spagna).

Istituito nel 2014 dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari, in collaborazione con il Comune di Mistretta, il premio Cocchiara è intestato al grande antropologo Giuseppe Cocchiara, mistrettese che nei primi decenni del Novecento ha gettato le basi di quella che poi fu considerata l’antropologia moderna. Obiettivo del riconoscimento è la valorizzazione del lavoro di studiosi italiani e stranieri che con le loro ricerche teoriche, metodologiche e sul campo, hanno condotto e conducono indagini nei diversi ambiti delle discipline demo-etno-antropologiche, nei differenti contesti e nelle realtà socio-culturali.

«Si tratta di un premio molto importante — ha detto il prof. Mario Bolognari, coordinatore dell’evento — perché tenta di coniugare le esigenze dell’approfondimento teorico della disciplina avvicinandola a qualcosa di più concreto, visibile alle popolazioni, affinché non ci sia un distacco tra gli studi accademici e la pratica delle tradizioni popolari ma ci sia invece una perfetta intesa».

«Sono certo — ha affermato il magnifico rettore prof. Salvatore Cuzzocreache questo premio andrà a rafforzare ancora di più l’importanza delle tradizioni popolari. Le porte dell’università sono aperte a tutti coloro che vogliono affacciarsi al nostro ateneo perché è la casa della cultura. La cultura non ha etichette, non ha colore di nessuna natura e genere».

Il Premio viene conferito a studiosi di chiara fama e l’organizzazione di tale conferimento è suddivisa in anni alterni per differenziare, nelle due scelte, i premiati italiani da quelli stranieri, guardando non solo al panorama europeo ma a quello internazionale a 360°.  L’individuazione annuale dei premiati viene effettuata da una commissione composta da tre rappresentanti delle discipline demo-etno-antropologiche afferenti agli Atenei di Messina, Palermo e Catania.

Alla cerimonia di consegna del premio hanno partecipato il rettore prof. Salvatore Cuzzocrea, il prof. Mario Bolognari, Ordinario di Antropologia culturale presso l’Università di Messina, il prof. Giuseppe Ucciardello, vicedirettore del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne, il prof. Mario Atzori, Presidente della Consulta scientifica della F.I.T.P, i dott.ri Benito Ripoli e Franco Megna (rispettivamente Presidente e Segretario generale della F.I.T.P.) e il prof. José Antonio Gonzàlez Alcantud che ha illustrato il suo lavoro durante una lectio magistralis.

La cerimonia continuerà mercoledì 16 ottobre presso il Cineteatro Odeon di Mistretta.