Ha debuttato sul palcoscenico del Teatro Antico di Taormina una delle compagnie di danza più prestigiose e famose della Corea del Sud: “K-Arts”. Il corpo di ballo si è esibito, per la prima volta in Sicilia, in “Song of the Mermaid”, liberamente ispirato da “La Sirenetta” di Hans Christian Andersen.
La bravura dei ballerini, l’eleganza della tecnica e la spettacolarità delle coreografie hanno rapito il pubblico sin dai primi “passi”. Un pubblico, in cui erano presenti anche tanti bambini sembra aver apprezzato la fascinazione, i colori, i costumi e le  musiche di questo spettacolo.

Balletto classico in 2 atti, messo in scena da più di 60 elementi tra uomini e donne, quasi tutti classe ’95, giovanissimi e con un livello tecnico molto alto. Tra di loro anche 2 bambini che hanno sicuramente stupito gli spettatori.

Una netta differenza tra i due tempi. Il primo, il mondo sommerso, sottomarino della “Sirenetta”, la realtà fantastica, colorata, animata da essere marini simpatici e dalle movenze sinuose e antropomorfiche.

Ciò che ha colpito sicuramente in questo primo atto sono stati i movimenti scenici, i costumi eccezionali, le luci e l’immersione in un ambiente da favola. Onde marine riflesse sulle colonne greche del Teatro hanno catapultato tutti all’interno della storia.
Dal punto di vista tecnico la bravura e la classe è venuta fuori in tutta la sua potenza nel secondo atto.
La vita sulla Terra è rappresentata con un corpo di ballo sublime, in cui passi a due dei protagonisti, gli assoli degli uomini, le coreografie corali d’impatto hanno letteralmente rapito i presenti. Dinamismo, energia, eleganza e stile fino agli ultimi istanti.

La danza classica asiatica ha reso omaggio al Teatro Antico regalandogli uno spettacolo degno della sua bellezza e importanza. Eventi di questo livello dovrebbero essere sempre più presenti sul palco di un Teatro così prestigioso. Le performance di danza sono stato fantastiche grazie alle coreografie curate da Sunhee Kim. 
Un grandissimo evento ha quindi inaugurato la quinta edizione del “Taormina Opera Stars”, la cui Direzione Artistica è affidata a Davide Dellisanti, aprendo  nel migliore dei modi il Festival.
L’animo gentile, rispettoso e decoroso tipico degli orientali è stato confermato dai saluti e dagli scatti che hanno regalato al publico a fine spettacolo. Tanti applausi e critica positiva per il corpo di ballo.

Il festival internazionale della musica al Teatro Antico proseguirà con altri appuntamenti: oggi (21 agosto) e sabato (24 agosto) andrà in scena l’attesissima rappresentazione di “Carmen” il capolavoro di George Bizet.  La protagonista sarà impersonata dal mezzo soprano, Sanja Anastasia. Quest’ultima si affiancherà al tenore  Dario Di Vietri”, che darà vita a Don José. Prestigiosa sarà la serata finale del festival che prevede il concerto di Martha Argerich e Daniel Rivera. Domenica (25 agosto), la pianista,  considerata la migliore al mondo eseguirà, accompagnata dall’orchestra del “Taormina opera stars”, il “Concerto numero 1″, di Franz Liszt.  Assieme a lei si esibirà il suo grande amico e pianista di fama internazionale, Daniel Rivera, che proporrà il Concerto per pianoforte ed orchestra di Edvard Grieg.