[stream provider=video flv=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2011/02/12820.flv img=x:/www.messinaweb.tv/wp-content/uploads/2011/02/cimitero-inglese.jpg embed=true share=true width=480 height=320 dock=true controlbar=over bandwidth=high autostart=false /]

Nella scorsa settimana abbiamo visitato il Gran Camposanto di Messina ed illustrato in due servizi lo stato di abbandono in cui versa uno dei più rinomati siti cimiteriali del nostro paese.
Oggi vediamo il cosi detto “Cimitero degli inglesi”.
A Messina il Cimitero degli inglesi ebbe la sua prima collocazione nella zona di San Raineri per poi essere trasferito, nel 1942, all’interno del Gran Camposanto.
In quella occasione vennero spostate circa 280 tombe.
Il lavoro svolto dall’allora dirigente del cimitero di trascrizione delle epigrafi e di catalogazione dei suoi monumenti rappresenta un forte contributo per la ricerca storica della città e si inserisce nella tradizione anglosassone per la conservazione delle memorie storiche dei cimiteri.
Il cimitero degli inglesi è una delle rare testimonianze della presenza a Messina di comunità straniere che in passato si stabilirono in questa città fino al terremoto del 1908, e che svolsero un ruolo importate per la sua vita economica e sociale.
La situazione odierna di questo Cimitero non è dissimile da quella vista nel resto del Gran Camposanto, anzi per certi versi è ancora peggiore.
L’incuria regna sovrana e le erbacce, anche a rischio di incendio, la fanno da padrone alla faccia del rispetto per i defunti e per la nostra storia.
Non c’è commento da fare… le immagini parlano da sole…
Noi però vorremmo che, a questo punto, fosse l’Assessore ai Cimiteri a parlare, fosse il Dirigente comunale.
Vorremmo sentirne parlare in Consiglio Comunale o pretendiamo troppo?