Si passeggerà a piedi nudi nel cemento e sempre di meno nelle aree verdi cittadine: aumenta lo spreco di suolo soprattutto all’interno delle città italiane. In particolare nelle aree urbane ad alta densità solo nel 2018 abbiamo perso 24 metri quadrati per ogni ettaro di area verde.

Si è svolto presso la sala Einaudi nell’incantevole cornice del Presidential Park Hotel di Aci Castello il convegno medico scientifico sul tema: l’importanza di una sana postura ed i danni da esposizione inconsapevole all’inquinamento elettromagnetico.

Ai problemi legati ai diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, si aggiungono quelle questioni che incidono direttamente sullo “stato di salute” dell’ambiente. Questo comparto produttivo purtroppo si muove ancora seguendo un modello di economia lineare, infatti, molti risultano essere gli impatti sull’ambiente

Secondo l’Agenzia europea per l’ambiente, in Italia e nell’Europa meridionale la produzione agricola diminuirà nei prossimi anni, mettendo a rischio reddito e valore dei terreni.

Il Direttore Generale dell’Ispra, Alessandro Bratti, è stato nominato membro del Comitato ristretto che definirà il prossimo piano decennale europeo dell’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA).

Oggi come allora l’impegno di ciascuno a svolgere il proprio ruolo e dovere, dai Cittadini alle Istituzioni, ma con forza si chiede di modificare la Legge 353 del 2000 e applicare in pieno la Legge 10 del 2013 … inoltre ci auguriamo che il 21 novembre in Sicilia sia anche la Giornata Regionale della Macchia Mediterranea!

il 3 agosto 2019 abbiamo scritto al Presidente della Regione Siciliana chiedendo l’istituzione della Giornata della Macchia Mediterranea e a breve giro di posta abbiamo avuto notizia che la ns. richiesta è all’attenzione dell’ Assessore all’Agricoltura per gli approfondimenti di competenza

È stato presentato l’8 agosto 2019 il Rapporto Speciale dell’IPCC dedicato alle relazioni tra cambiamenti climatici, desertificazione, degrado e gestione sostenibile del territorio e del suolo, sicurezza alimentare e flussi di gas a effetto serra negli ecosistemi terrestri. ISPRA è ampiamente impegnata nello studio, nell’analisi e nella valutazione di tutti i fenomeni connessi, fornendo anche supporto tecnico al MATTM su questi temi.

L’Overshoot day ci ricorda che siamo in debito con la Terra: abbiamo consumato più di quanto il nostro pianeta sia in grado di produrre nell’intero anno. Questo ci spinge a rivedere il nostro modo di vivere: i sistemi di produzione e di consumo, la tutela della biodiversità e delle risorse naturali, l’attenzione agli sprechi, a partire da quelli alimentari”.

Libero Gioveni : “Lo storico pilone di Torre Faro, vero simbolo dello Stretto di Messina, versa in condizioni di assoluto degrado e potenziale pericolo per la pubblica sicurezza!”

Giorgio Nebbia si e’ dedicato all’analisi del ciclo delle merci, cioè dei materiali utilizzati e prodotti nel campo delle attività umane, agricole e industriali. Nel settore dell’utilizzazione delle risorse naturali ha condotto ampie ricerche sull’energia solare, sulla dissalazione delle acque e ha contribuito all’elaborazione dell’analisi del flusso di acqua e materiali nell’ambito di bacini idrografici.

Per salutarVi e darVi appuntamento a settembre, riportiamo il video del simpaticissimo Riccardo Rossi, attore di cinema e teatro, che invita tutti a dare il proprio contributo e trasformare le nostre città in posti più accoglienti, sicuri e sostenibili per tutti!

Ai nostri microfoni Fabrizio Arosio, responsabile Servizio Reti territoriali e ambientali Istat, Silvia Ombrellini, co-fondatrice e CEO di Ecobnb e Giorgio Giannella, presidente Comitato Arci Teramo e CdA Coop Comunità Riscatto

L’iniziativa promossa da ASD Circolo Canottieri Peloro, Rotary Club Messina e Pro Loco CapoPeloro è stata dedicata a una giornata di raccolta dei rifiuti, poi differenziati all’interno di un pesce di ferro, chiamato “Turi u pulituri” e che misura 4 metri di lunghezza e 1,5 metri di altezza, per sensibilizzare l’opinione pubblica alla necessità di perseguire politiche di abbattimento del consumo della plastica e più sostenibili con il nostro ecosistema, ma soprattutto per valorizzare questa fetta del territorio messinese.

Consumatori informati compiono scelte più responsabili è quanto emerso dal cash Mob Etico a cura di NeXt, Coop e ASviS. La parola a Luca Raffaele, direttore generale di NeXt – Nuova Economia per Tutti; ogni settimana ingeriamo 2000 frammenti di plastica, l’equivalente di una carta di credito: lo studio del Wwf e dell’Università di New Read more..

Il Presidente della Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus incontra la Biodiversità secondo Slowfood
Biodiversità, Che cos’è, cosa c’entra con il nostro cibo quotidiano, cosa possiamo fare per preservarla?