Mentre il Sindaco De Luca “bonifica” i semafori del centro città, parlando alla pancia della gente e suscitando ineconsistenti paure, ecco come si presenta, in pieno giorno, l’inizio di una delle principali vie cittadine: Viale San Martino

In particolare, lo scorso aprile il trentunenne, a seguito di una lite per futili motivi, colpiva più volte con una bottiglia rotta al volto e alla spalla un uomo con cui si stava intrattenendo all’interno di un bar della zona sud di Messina

Messina – ha dichiarato il direttore artistico dell’evento Vincenzo Caruso – entra finalmente di diritto nel novero delle città che hanno le più belle rievocazioni storiche. La manifestazione è anche pretesto per attrarre turismo e incentivare l’economia della città; invitiamo i proprietari di barche a partecipare gratuitamente al corteo navale

utilizzo di impianti di videosorveglianza per il controllo dei lavoratori a distanza senza autorizzazione dell’ispettorato territoriale del lavoro di Messina

Gremita la terrazza di Palazzo Samonà per il concerto inaugurale dell’iniziativa denominata Vos et ipsam: eventi per una città inclusiva

Il Comando Generale delle Capitanerie di Porto accoglie le istanze di ORSA e CGIL A seguito dell’entrata in vigore degli emendamenti di Manila 2010 alla Convenzione STCW 78, sono state introdotte con Decreto legislativo 12 maggio 2015, n. 71,  nuove abilitazioni per il personale marittimo inserito nelle tabelle minime di armamento delle navi italiane. A Read more..

Tra gli arrestati ci sono 9 messinesi e 3 albanesi dimoranti in Italia: Santino Di Pietro (1998), Francesco Delia (1990), Francesco Maggio (1984), Salvatore Micari (1985), Domenico Pappalardo (1984), Francesco Di Giovanni (1963), Cristian Restuccia (1992), Andrea Caporlingua (1991), Ajet Cepaj(1969), Rito Mecaj(1962), Ernard Hoxha (1984).

L’operazione di polizia in argomento costituisce epilogo delle più recenti indagini condotte dalla Squadra Mobile e coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Messina, su una pericolosissima compagine delinquenziale dedita al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, che disponeva anche di armi e per lo più operante nel quartiere popolare cittadino “Mangialupi”.

Nella serata di ieri 17 luglio 2019, la ditta della pubblica illuminazione, a cui vanno i nostri complimenti, ha effettuato l’intervento ricreando così quanto potete vedere in foto (meglio se venite di presenza).
Bene, siamo soddisfatti nell’aver dato un piccolo contributo a tutto questo

Via Marina Ganzirri lato mare, siamo nella spiaggia prospicente il plesso dell’ex Istituto di Biologia Marina dell’Università degli Studi di Messina. Una struttura ricca di storia e culturale. Al momento vi sono in corso dei lavori di rifacimento.

Tanti gli argomenti trattati in quasi un’ora di dialogo: dal recente proficuo incontro col Presidente Musumeci sulla nuova destinazione dell’ex Ospedale Margherita, al Piano Paesaggistico; dall’utilizzo dello Sportello Unico Edilizio per le pratiche da presentare alla Sovrintendenza, all’utilizzo dei Concorsi di Progettazione quali garanzia di qualità del progetto.

Le finalità dell’iniziativa come chiarito dal Direttore dell’Inps dott. Marcello Matrojeni, sono quelle di promuovere una maggiore conoscenza dell’amministrazione da parte del territorio e di favorire l’inclusione sociale coinvolgendo categorie a rischio emarginazione.

L’incontro, titolato “Lo Stretto Sostenibile: Imprese e Competitività”, è stato voluto da Giovani Imprenditori Confindustria di Messina e di Reggio Calabria, allo scopo di far conoscere “l’ecosistema innovazione” nell’area dello Stretto

I nuovi distintivi presentano tutti un’aquila dalle ali spiegate, zampe libere e divaricate disposte ai lati della coda folta e stilizzata come il restante piumaggio, testa rivolta a sinistra ornata dalla corona murata di cinque torri, scudo sannito con il monogramma RI in petto. A caratterizzare le diverse qualifiche compaiono: il plinto araldico, costituito da una barretta orizzontale di colore rosso che rappresenta la struttura portante di un edificio, per gli agenti e gli assistenti; il rombo dorato, che ricorda la punta di una lancia, per i sovrintendenti; la formella, richiamo alla bellezza ed all’eleganza proprie del patrimonio di civiltà e cultura del nostro Paese, per i funzionari

Se di complotto si dovesse trattare saremmo curiosi di sapere quali zone sono maggiormente colpite dal fenomeno e la tipologia del materiale…. crediamo che per gli investigatori (in presenza di denuncia dettagliata) non avrebbero grandi difficoltà ad individuare gli autori….

Messina: MARCHESE Carmelo aveva appena derubato una coppia all’interno della stazione ferroviaria stanotte, intorno alle 03:00. Era riuscito a sottrarre il portafoglio dalla tasca dei pantaloni dell’uomo mentre con la moglie riposava su una panchina in attesa del treno.