Una calda serata estiva in cui il pubblico ha potuto ripercorrere anche le tappe più significative della carriera di Venuti: Mai come ieri, Fortuna, Recidivo, Veramente, A ferro e fuoco, Crudele sono solo alcuni dei successi che hanno scaldato la piazza. Fra le canzoni del nuovo album la ballata Silenzio al Silenzio, Ciao cuore, che strizza l’occhio ad atmosfere reggae e la sofisticata L’Essenza.

Il documentario di Gaetano Di Lorenzo, realizzato dall’Associazione Arknoah con il contributo della Sicilia Film Commission e di Scalia Group, proiettato in concorso a Siracusa e a Verona, sarà proiettato anche al Donnafugata Film Fest 2019

Don Giovanni è stato trasportato a bordo della “Palinuro”, maestosa nave-scuola, che ha fatto rotta verso la chiesa di Grotte, dove si è unito al corteo di imbarcazioni che hanno scortato il veliero fino al porto dove Don Giovanni ha incontrato la città.

Oggi all’Horcynus Festival, in prima assoluta la produzione del Teatro Biondo di Palermo: Santa Samantha Vs. Sciagura in tre mosse.

A Messina esiste un eccezionale fermento teatrale di qualità che meriterebbe di non essere abbandonato a se stesso da chi, raggiunta una “poltrona” del cosiddetto potere, avrebbe la possibilità, la forza economica e il dovere di fare di più, molto di più

Rievocazione storica.
Messina accoglie Don Giovanni d’Austria nel 1571

OGGI: = Parco Horcynus Orca, Cortile Complesso monumentale
ore 21:15 – “F-Aìda”, reading teatrale con Salvatore Arena e Massimo Barilla
musiche originali dal vivo di Luigi Polimeni

“Cervantes a Messina” Per la prima volta il Lago di Ganzirri si è trasformato in un palcoscenico naturale che ha ospitato la performance di Guillermo Lopez e Gaspare Balsamo nei panni di Cervantes.

Horcynus Festival. oggi in apertura di serata “Styx”, del tedesco Wolfgang Fischer, miglior Film, miglior attrice protagonista, miglior fotografia e miglior suono ai premi del cinema tedesco 2019: protagonista una dottoressa in navigazione solitaria sull’Atlantico. Qui incontrerà una barca di migranti. A seguire “Corpi”, della polacca Malgorzata Szumgowska, a metà tra dramma e farsa: una ragazza anoressica, un padre depresso, cadaveri che si rialzano in piedi e una donna che dialoga con i fantasmi.

In diretta dal Lago di Ganzrri a Messina (replica) “Cervantes a Messina, prima e dopo Lepanto” da un’idea di Enzo Caruso

In apertura di serata, nel Giardino delle Sabbie del Parco Horcynus Orca, Metamorfosi, concerto acustico di musica contemporanea e immagini, produzione originale del Festival. Le musiche sono di Luigi Polimeni, il videomapping di Rosario Di Benedetto e Giorgio Rudilosso, con Fabio Giuseppe Lisanti e Cinzia Pierangelini (violini), Rosanna Pianotti (viola), Maurizio Salemi (violoncello), Giancarlo Parisi (fiati).

Cervantes a Messina, prima e dopo la Battaglia di Lepanto del 1571

Questa sera, a partire dalle 21.00, si svolge al Parco Horcynus Orca di Capo Peloro l’ottava giornata di Metamorfosi, la XVII edizione dell’Horcynus Festival, organizzato come sempre della Fondazione Horcynus Orca e della Fondazione di Comunità di Messina, quest’anno in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna in Italia – la Spagna è il paese ospite del Festival 2019 – e la Fondazione con il SUD.

Desta stupore e sorpresa non positiva la notizia della nomina in seno al CdA dell’Ente Teatro Vittorio Emanuele di Messina dell’architetto Nino Principato, ex dirigente del Comune di Messina, effettuata dal Sindaco della città, Cateno De Luca.

La rievocazione storica, la cui prima edizione risale al 14 agosto del 1903, quando cioè il Presidio Militare di Messina si prestò per l’organizzazione di un Corteo Storico che partì dalla Cittadella, è il frutto dell’impegno congiunto di numerosi soggetti pubblici e privati, un collettivo di associazioni da tempo impegnate a curarne la realizzazione, a cui quest’anno si aggiunge il supporto dell’amministrazione comunale e il contributo ministeriale

Con un ultimo evento internazionale si conclude a “Villa Melania Cultural reFactory” a Pistunina a Messina la prima edizione del “Summer Cultural festival”. Domenica 4 Agosto alle 19.30 spettacolo “Ade e Proserpina e gli amori proibiti” della compagnia Trinacriatheatre.