Il primo corso intensivo per “Ispettore Ambientale” organizzato dall’osservatorio per la Polizia Locale con il patrocinio della Città Metropolitana di Messina, del comando della Polizia Metropolitana e con il contributo della società “Unipersonale S.O.S. strade” si è tenuto nelle giornate del 15, 16 e 17 maggio a Palazzo dei Leoni.

Palazzo dei Leoni: il Dirigente facente funzione del settore viabilità ed edilizia scolastica, dott. Franco Roccaforte, rimette l’incarico

Abbiamo difficoltà a farci coinvolgere dall’entusiasmo di Beppe Picciolo. Per ristabilire i fatti facciamo notare che alla legittima protesta di De Luca (e condivisibile nelle recriminazioni) hanno aderito circa metà dei Sindaci della provincia e fra gli assenti spiccavano molti tra i Comuni più “pesanti”.
Detto questo la “consegna della fascia” è un atto squisitamente “dimostrativo e politico” ma nulla toglie a De Luca che, per legge, resta pienamente il Sindaco Metropolitano di Messina.
Per dimettersi veramente dovrebbe farlo anche dal Comune di Messina: atto che lui, allo stato dell’arte, giustamente non compirà mai.
Le due figure, infatti, sono inscindibili in base a norme che, crediamo, abbia approvato a suo tempo lo stesso Picciolo.

Con profondo rammarico ho consegnato la fascia di Sindaco metropolitano, ma sono stato coerente con il Popolo ed il Territorio e nei confronti dell’Istituzione che non è un’entità astratta. Nel momento in cui non si può rappresentarla, continuare a ricoprire quel ruolo significa tradire la propria funzione

Il dott. Petralia si è insediato stamane a Palazzo dei Leoni e, con decreto commissariale n. 1 ha indetto, per domenica 30 giugno 2019, i comizi elettorali per le elezioni dei quattordici componenti del Consiglio Metropolitano della Città Metropolitana di Messina.

lagnanze da parte di tanti cittadini inerenti la difficoltà relativa al rinnovo annuale dell’esenzione tiket, pertanto, necessità di riaprire immediatamente al pubblico lo sportello, per esenzione tiket per reddito, presso la sede territoriale di Villafranca Tirrena, inspiegabilmente chiuso

Ieri, presso la sede del Partito Democratico di Messina, su iniziativa di LabDem Messina e LabDem Sicilia si è tenuto un incontro con militanti ed amministratori per approfondire il tema dell’uso (o della perdita) dei fondi stanziati per Messina a partire dai 332 milioni che il Governo Renzi aveva messo a disposizione nel Masterplan per la Città Metropolitana di Messina.
Il relatore è stato il prof. Piero David, consulente del FORMEZ.

AccogliMe: Il progetto, che riguarda complessivamente 15 ragazzi, con il presidio della postazione del punto informativo all’interno del terminal croceristico dell’area portuale è entrato così nella fase esecutiva

Città Metropolitana di Messina: La Funzione pubblica CGIL ha nuovamente inoltrato alla Prefettura richiesta di incontro urgente in cui affrontare in modo concreto un problema che sta mettendo in ginocchio le famiglie, impossibilitate a portare i figli a scuola, e sta gettando nella disperazione gli operatori rimasti senza lavoro.

Quello della Riserva Naturale di Capo Peloro è solo uno degli innumerevoli esempi di degrado ambientale in cui versano diverse realtà nostrane, tutte accomunate da un elevante potenziale attrattivo inespresso. Questo è quanto emerso stamani, presso la Sala Commissioni di Palazzo Zanca, nella conferenza stampa tenuta dal Consigliere comunale Alessandro Russo e Giovanni Ficarra, Dirigente ASD Canottieri Peloro.

Le aspettative dei dipendenti che si dichiarano delusi e vessati, come sottolineato da CSA, CISL e UIL in occasione dell’incontro, sono state riposte in Villarosa a cui è chiesto di rimettere in funzione la macchina degli enti, passando per un ritorno nei territori della democrazia partecipata

La riforma delle ex Province, oggi Città Metropolitane e Liberi consorzi, è giunta ad un punto cruciale!

Non ho manifestato in modo spettacolare come fa oggi il Sindaco: sono un prefettizio e un commissario. Però se fossi ancora oggi al suo posto, e come me chiunque dove se trovarsi in condizioni analoghe, non potrei che sospendere – almeno – l’erogazione dei servizi.

Ma mentre la Città Metropolitana è in crisi, De Luca sospende le sue attività ordinarie e ne mette in ferie forzare il personale minacciando il licenziamento per il 1 marzo (NdR: a nostro avviso illegittimo) c’è chi avanza di grado ed economicamente pesa di più sulla casse “vuote”.

Il sindaco De Luca non farà un passo indietro. Lo ha affermato oggi durante una conferenza stampa, proprio davanti Palazzo dei Leoni e proprio il giorno in cui cominciano a decorrere le ferie forzate a danno di 700 dipendenti, su più di 840, della ex provincia.
I restanti (circa 140) resteranno operativi per garantire i servizi essenziali quali la Protezione Civile e parte della Polizia metropolitana.
Fuori dalle righe poi l’affermazione strumentale secondo la quale il 50% dei dipendenti non lavora!

La Cisl non è disponibile a condividere il contenuto dell’atto di indirizzo a firma del Sindaco Metropolitano del 01 febbraio 2019, poiché lo stesso, di fatto limita la continuità dell’attività lavorativa quotidiana e fomenta, di fatto, nella coscienza dell’opinione pubblica