Perché?
Semplice: perché abbiamo avuto un Sindaco, un Consiglio Comunale ed una Deputazione regionale inerme, poco lungimirante e, nello specifico, inetta!
Quando il catanese Lombardo decise la cancellazione della Fiera Campionaria nessuno fiatò !
Quando il “messinese” Crocetta firmò la soppressione della Fiera Campionaria nessuno fiatò !

Gli anziani della nostra città sono e rimarranno una grande risorsa, memoria storica di una società spesso pronta a dimenticare in fretta.
Eppure sono pochi, se non inesistenti gli spazi di aggregazione per gli anziani assai spesso costretti ad organizzarsi autonomamente.

Vi è una larga fetta di dipendenti laureati professionisti, e non solo, quali pedagogisti, educatori ed operatori socio assistenziali, che per settimane, mesi e/o anni hanno prestato la propria opera ed attività lavorativa presso quella o questa cooperativa e, non essendo mai stati regolarizzati dal punto di vista contributivo ed assistenziale secondo il CCNL previsto per categoria sono rimasti esclusi dal tanto atteso bando della Messina Social City.

in caso di nubifragi si potrebbe generare un serio pericolo per la popolazione, in quanto si potrebbe ostruire il sottopasso e provocare un effetto tappo, che non consentirebbe il normale reflusso delle acque verso il mare ,determinando l’esondazione

a causa della rottura di qualche tubo fuoriesce acqua sulla strada rendendola sdrucciolevole e determinando disagi ai pedoni in transito ed alle abitazioni viciniori, visto che i mezzi transitando schizzano i liquidi nella porta e nei muri di una abitazione

Parafrasando Lenin (L’estremismo, malattia infantile del comunismo ) si potrebbe dire che il frazionismo è la malattia infantile (in tutti i sensi) della Sinistra.
Questa è l’osservazione spontanea che viene in mente a chi segue la Politica.
Mentre la Destra si ricompatta e lavora perché anche i “prefissi telefonici” non vengano dispersi, la sinistra si presenta divisa e frastagliata con il rischio di “bruciare” milioni di voti e di negare rappresentanza nel Parlamento Europeo a tanti cittadini progressisti, Italiani ed Europei.
Ci auguriamo che queste previsioni non si avverino e che tutti superino la soglia del 4%

Apprendiamo dalle dichiarazioni stampa dell’ (ex) componente del Cda di Amam Spa, Roberto Cerreti, che nel corso dell’assemblea dei soci, tenutasi ieri pomeriggio, il Sindaco De Luca “in merito all’assenza in seno al Consiglio di Amministrazione di una componente femminile”, ha optato per una gestione aziendale affidata ad un Amministratore unico, piuttosto che ad un Cda composto da tre elementi; di fatto mandando a casa i due componenti prescelti qualche mese addietro, e lasciando in carica solo il presidente Puccio.

Cipolla: Definire “un’imboscata” una convocazione risalente a sei giorni prima è sintomatico dei tempi di reazione troppo poco europei del sindaco Cateno De Luca

ORSA ha avanzato richiesta d’incontro col sindaco che ha già dichiarato di volerci vedere chiaro, è necessario individuare un percorso legale per dare risposte ai lavoratori rimasti disoccupati e all’utenza che ha bisogno di assistenza.
Se De Luca vorrà ascoltarci abbiamo pronte le nostre proposte.

Alla seduta erano stati invitati sia l’assessore ai servizi sociali, Calafiore, che i vertici della Messina Social City, che, infine, il dirigente del dipartimento competente

Gioveni: Fino a quando non era stata ancora presentata la lista forse ci poteva ancora stare che l’assessore Dafne Musolino continuasse ad esercitare le sue funzioni, ma adesso che la sua candidatura è ufficiale ritengo che l’esponente della Giunta De Luca, esclusivamente per ragioni di opportunità, debba autosospendersi dalla sua carica!

Quando l’autoregolamentazione non vale per alcuni furbetti (sicuramente pochi) non si può sperare che con multe occasionali da 50 euro si possa garantire la legalità !

Ieri a Forte San Salvatore da parte dei numerosi soggetti coinvolti l’adesione alla Carta di Corfù per la valorizzazione dei sistemi fortificati dell’Area Euro-Mediterranea.
Una firma che getta le basi per il coordinamento dell’intera area dello Stretto.

Messina Social City, i disservizi segnalati dall’utenza rappresentano campanelli d’allarme che non possono essere ignorati ma non imputati ai lavoratori

La FP CGIL, come più volte evidenziato anche nel corso delle trattative che hanno portato alla nascita della MSC, sottolinea la necessità di portare al centro l’utenza, evitando però la “criminalizzazione” degli operatori

I consiglieri comunali Russo ed Interdonato (Vice presidente vicario) assieme consiglieri della quinta circoscrizione Laimo, Picciotto e Di Gregorio, si palesano contrari alla chiusura dell’importante centro servizi di via Cile Ubicato in una zona strategica ( a pochi passi dal tram), e che ha visto l’affluenza fino al giorno della chiusura, di tutta la cittadinanza della zona nord.

Messina, stadi “Scoglio” e “Celeste”: L’input amministrativo di affidamento fino a 99 anni delle due strutture, nasce durante i lavori del #SalvaMessina con un emendamento a firma Nino Interdonato, Daria Rotolo e Massimo Rizzo approvato con 16 voti favorevoli ed 11 astenuti dal Consiglio Comunale.