In occasione della sua conferenza stampa in vista del ballottaggio abbiamo chiesto al prof. Bramanti, anche come possibile Sindaco di Messina, cosa pensasse della politica del Governo Salvini – Di Maio in relazione alla “accoglienza” ed abbiamo ricevuto una risposta in stretto politichese che distingue il “buonista”, cattolico e solidale, dal politico che non pensa, anche come Sindaco Metropolitano, cosa può fare Messina ma si pone il problema “Messina non è in grado di …

Siamo perlessi, anche pensando alle ottime esperienze ralizzate in molti comuni della provincia.
Speravamo che un Sindaco “nuovo” non si schiacciasse, nella sostanza, sulle posizioni di Salvini, ma rivendicasse con orgoglio quello che Messina ha già fatto e si ponesse il problema di cosa si può fare senza ledere ne la dignità umana ne i leggittimi interessi dei messinesi.
Durante l’intervista abbiamo pensato “cosa direbbe Papa Francesco della risposta di questo cattolico?”, ma abbiamo lasciato perdere ….

Il pensiero del suo competitor, l’on. De Luca